Iphone 6S: 5 consigli per risparmiare la batteria

568

Avete acquistato iPhone 6S, l’ultimo gioiello di casa Apple, e volete tutelare la batteria per farlo durare il più possibile? Ecco come fare…

Avete da poco approfittato dell’ultimo stipendio per acquistare l’iPhone 6S, l’ultima creatura della famiglia Apple e magari avete abbinato anche una tariffa per cellulari conveniente, consigliata da comparatori accreditati come SuperMoney? L’unica cosa che desidererete sarà che la batteria duri il più a lungo possibile, consentendovi di usare a pieno il vostro nuovo smartphone.
Come fare a tutelare la batteria del proprio nuovissimo “melafonino”? Scopritelo in 5 pratici consigli.

1) Evitare di ricaricarlo nelle ore notturne

Nonostante gli smartphone di ultimissima generazione abbiano un chip che pone fine all’erogazione di energia una volta raggiunta una certa temperatura, sarebbe ottima cosa evitare di ricaricare il proprio iPhone 6S per tutta la notte (anche quando il 100% di carica è da un po’ superato) perché la batteria potrebbe risentirne e, a lungo andare, perdere efficienza.

2) Metterlo in carica intorno al 10%

Non è obbligatorio aspettare che il device si scarichi completamente prima di metterlo in carica, questo valeva con i cellulari di una volta: adesso è consigliabile evitare che si raggiunga lo 0%, ma metterlo in carica quando si sta scaricando, intorno al 10% di batteria è la soglia ideale.

3) Usare il caricabatterie originale

E’ vero, gli accessori originali sono costosi, e le copie di produzione dubbia molto spesso non funzionano o vengono riconosciute come non supportate dall’iPhone. In linea di massima è consigliabile utilizzare sempre accessori originali, anche perché se avete comprato l’iPhone 6S, ma non volete spendere 30 euro per un caricatore che ne tuteli la batteria, siete degli sprovveduti.

4) Usarlo appena acquistato

Per proteggere la batteria del vostro nuovo iPhone 6S, non fate l’errore di metterlo in carica appena acquistato, facendogli fare un ciclo di 8 ore. Non serve a nulla, anzi, potrebbe essere dannoso (vedi punto 1). Appena acquistato potete iniziare a usarlo e, quando si sta per scaricare, potrete collegarlo alla presa senza obbligatoriamente fargli raggiungere il 100% di carica.

5) Accettarne il destino

Non c’è niente di misterioso in questo punto. Lo sappiamo tutti che ogni batteria prima o poi si deteriorerà: per quanto riguarda l’iPhone 6S i cicli di vita della batteria sono 1000, equivalenti a circa due anni e mezzo di utilizzo continuo caricando il telefono una volta al giorno.
Una volta terminato questo periodo,
si può provare a rigenerare il telefono o, se siete dei veri fan, sarà sicuramente uscito il successivo modello.

Questi sono dei semplici consigli per tutelare la batteria del vostro nuovo device, seguiteli più che potete e ne rimarrete soddifatti.