Panasonic ad ISE con una nuova serie di display

100

Basati su piattaforma open source SoC, sono in arrivo sul mercato a partire da aprile 2016






Panasonic si appresta a lanciare una nuova serie di display basati su piattaforma open source SoC (System on a Chip) per applicazioni di digital signage in ambito retail.

In arrivo sul mercato a partire da aprile 2016, la serie AF1 si distingue per facilità d’uso, affidabilità ed espandibilità; integra la piattaforma OpenPort basata su Android e HTML5, processore quad-core da 1GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. La nuova serie, che verrà presentata in anteprima a ISE, rappresenta un’alternativa ai costosi sistemi esterni “Wintel”, che richiedono oltretutto cablaggio, supporti aggiuntivi ed installazione.

I nuovi display, dotati di una cornice da 6,3 mm, saranno disponibili in tre modelli, da 42, 49 e 55 pollici. Tutte e tre le versioni permettono un utilizzo continuo 24/7 con la flessibilità di orientamento, sia orizzontale che verticale, dei dispositivi. Il pannello IPS da 500 cd/m2 assicura un’eccellente visibilità fuori asse; inoltre è possibile installare i dispositivi anche con un’inclinatura fino a 45 gradi, in avanti o indietro.

Un lettore multimediale integrato e la funzionalità Wi-Fi contribuiscono a ridurre notevolmente la complessità di cablaggio e permettono di evitare l’utilizzo di lettori esterni per la riproduzione di video e foto.
L’API (Application Programming Interface) aperta, che contraddistingue la nuova serie, consente agli utenti di controllare e gestire i display anche tramite software di terze parti, sulla piattaforma open.