Esteso l’accordo di distribuzione tra Arbor Networks e WestconGroup

404

L’espansione globale fa leva sul programma di incubazione di WestconGroup






Arbor Networks, la divisione sicurezza di NETSCOUT, ha esteso l’accordo di distribuzione in vigore con WestconGroup, distributore globale a valore aggiunto di soluzioni per la sicurezza, la comunicazione unificata, le infrastrutture di rete e i data center. Le due società erano già legate da un accordo relativo alla distribuzione delle soluzioni DDoS Arbor in America Latina e Medio Oriente. Ora, questo ampliamento estende ulteriormente la presenza di Arbor sul mercato enterprise europeo.

Arbor fa leva sul programma di incubazione di WestconGroup, un approccio programmatico all’espansione globale che permette ad Arbor di sfruttare processi ripetibili, efficienti, economici e scalabili.

“La nostra esperienza nella collaborazione con WestconGroup in altre regioni è stata fantastica: è un distributore che comprende le esigenze dei clienti, conosce la sicurezza e apprezza quanto Arbor può offrire in termini di soluzioni comprovate al vertice del proprio mercato – ha dichiarato Jeremy Nichols, Global Vice President of Channel Sales di Arbor Networks -. Arbor è presente in maniera capillare nel mercato europeo dei service provider da oltre un decennio. Ampliando la nostra partnership con WestconGroup e sfruttandone il programma di incubazione potremo far proseguire la crescita nel mercato europeo della sicurezza enterprise con soluzioni per la visibilità di rete, la protezione DDoS e il rilevamento delle minacce avanzate”.

“Arbor è nella condizione ideale per accelerare la propria crescita in un periodo in cui i solution provider e i loro clienti hanno bisogno di poter ricercare, intercettare e mitigare le minacce di rete su scala globale – ha commentato Willem JH de Haan, Senior Vice President Central Region & EMEA Security Solutions Practice di WestconGroup -. Grazie all’investimento congiunto delle due società, il programma di incubazione fornisce l’infrastruttura e il supporto che occorrono per fare questo”.