A FESPA 2016 i nuovi inchiostri latex AR firmati Ricoh

105

Ricoh presenterà i nuovi inchiostri latex AR disponibili per Ricoh Pro L4100, la serie grande formato per il settore Graphic Arts






Per rispondere alle esigenze delle aziende del settore sign and display graphics, Ricoh ha sviluppato nuovi inchiostri latex AR disponibili per la serie Ricoh Pro L4100. Gli inchiostri verranno presentati a FESPA Digital, fiera dedicata alla stampa digitale di grande formato che si terrà dall’8 all’11 marzo 2016 ad Amsterdam (Ricoh – stand S132, padiglione 7).

I nuovi inchiostri, ecosostenibili e resistenti, migliorano la produttività e la qualità dell’immagine consentendo di stampare colori brillanti su un’ampia gamma di supporti con tempi di asciugatura più rapidi e consumi energetici ridotti rispetto ad altre soluzioni latex oggi presenti sul mercato.

Durante FESPA i fornitori di servizi di stampa potranno confrontarsi con i professionisti Ricoh presenti allo stand per capire in che modo espandere l’offerta di applicazioni grafiche indoor e outdoor.

Un gamut colore esteso per infinite possibilità
I nuovi inchiostri AR di Ricoh sono disponibili in CMYK, con l’aggiunta degli inchiostri arancio e verde che ampliano il gamut colore. L’inchiostro bianco migliora la stampa su supporti trasparenti o molto scuri. I nuovi inchiostri sono ideali per un’ampia gamma di applicazioni, dai poster alle vetrofanie, ai banner per utilizzo esterno. L’eccellente riproduzione del colore spot, resa possibile dal processo di stampa a sei colori, offre accuratezza nelle applicazioni in cui il colore è fondamentale, come ad esempio il packaging. L’alta densità e la lucentezza del nero migliorano la riproduzione dei dettagli, mentre il bianco permette di stampare colori più vividi.

Graham Moore, Business Development Director, Ricoh Europe, commenta: “I nuovi inchiostri ecosostenibili ampliano la gamma di applicazioni realizzabili mediante la serie Ricoh Pro L4100, grazie alla riproduzione fedele del colore. La maggiore densità dell’inchiostro nero si traduce in dettagli più definiti e colori più brillanti, mentre la lucentezza rende le immagini più accattivanti. Coloro che visiteranno il nostro stand a FESPA 2016 rimarranno di certo colpiti da queste interessanti novità”.

Produttività ed ecosostenibilità
I nuovi inchiostri AR di Ricoh si asciugano più rapidamente consentendo all’operatore di svolgere subito altre attività come ad esempio la laminazione. “Si tratta di un grande plus in termini di produttività” precisa Graham Moore. I nuovi inchiostri possono essere utilizzati su un’ampia gamma di materiali leggeri o molto sensibili al calore.

La gamma di supporti include pellicole, materiali rivestiti, PET, tarpaulin, vinile trasparente e molti altri. Oltre a garantire flessibilità nella gestione dei supporti, l’asciugatura rapida dell’inchiostro consente di ottimizzare i costi grazie alle temperature più basse per il fissaggio e alla conseguente riduzione dei consumi energetici.
I nuovi inchiostri sono stati sviluppati in un’ottica di ecosostenibilità e hanno infatti ricevuto la certificazione Greenguard Gold da parte dell’ente UL Environment per le basse emissioni chimiche; questo migliora la qualità dell’aria degli ambienti in cui le applicazioni vengono utilizzate. Gli inchiostri AR latex di Ricoh sono quindi ideali ad esempio in ambito scolastico oppure ospedaliero. Dal momento che le emissioni di composti organici volatili (VOC) e l’odore sono ridotti al minimo non è necessario installare particolari sistemi di ventilazione.
Le cartucce sono riciclabili e anche il loro imballo è eco-friendly. Le caratteristiche degli inchiostri – unite alle teste di stampa Ricoh e alla tecnologia di stampa multi-drop che consente di stampare gocce fino a 4 picolitri – offrono affidabilità, qualità e allo stesso tempo una riduzione del consumo di inchiostro. I fornitori di servizi di stampa possono scegliere al momento dell’installazione di Ricoh Pro L4100 fino a otto cartucce per ottenere la configurazione del colore che risponde alle effettive esigenze.

Nuovi inchiostri: la parola a chi li ha già testati
L’azienda olandese Multicopy Lansingerland ha testato i nuovi inchiostri utilizzando Ricoh Pro L4160 per produrre applicazioni indoor e outdoor. Robert de Klijne, proprietario dell’azienda, afferma: “Siamo molto soddisfatti sia della stampante sia degli inchiostri. Non abbiamo riscontrato difficoltà nella gestione dei supporti e i nostri clienti hanno apprezzato le applicazioni prodotte. I tempi di asciugatura sono molto più rapidi rispetto alla precedente soluzione, la saturazione e la qualità del colore sono decisamente migliori. Il nero è più profondo e ci garantisce maggior contrasto. Credo che, quando la nuova soluzione sarà a pieno regime, la nostra capacità di produzione sarà praticamente raddoppiata. Grazie alle temperature più basse abbiamo migliorato la gestione dei supporti, in particolare di quelli molto leggeri o altamente sensibili al calore, e ridotto gli sprechi”. Per quanto riguarda l’impatto sul business Robert de Klijne commenta: “Nella primavera 2015 ci siamo posti l’obiettivo di aumentare il business del signage del 50%. Entro la fine dell’anno la crescita si attesterà al 60% e questo è in gran parte dovuto alle soluzioni Ricoh”.

Graham Moore conclude: “Grazie alle performance e alla flessibilità dei nuovi inchiostri latex AR i fornitori di servizi di stampa possono ampliare la gamma delle applicazioni proposte ottenendo vantaggi in termini di produttività, qualità e riduzione degli sprechi. Con Ricoh Pro L4160 e i nuovi inchiostri, i professionisti della stampa possono offrire maggior valore ai clienti ed entrare in nuovi mercati”.