“Better Together”: V-Valley partner di riferimento per il progetto

26

Il distributore a valore aggiunto del Gruppo Esprinet è ora in grado di portare sul mercato una soluzione di Unified Communication & Collaboration che integra le tecnologie di Hewlett Packard Enterprise, Microsoft, Plantronics e Polycom






V-Valley, distributore a valore aggiunto di soluzioni Data Center, Security e Unified Communication, è stata scelta come partner di riferimento per il mercato italiano per il progetto “Better Togheter”, nato dalla collaborazione strategica tra Hewlett Packard Enterprise, Microsoft, Plantronics e Polycom per creare una soluzione integrata per la Unified Communication & Collaboration.

Il distributore metterà a disposizione dei rivenditori un set di competenze e di servizi che comprendono risorse di vendita, prevendita e marketing qualificate e certificate, momenti di formazione tecnica e commerciale, supporto nel processo di vendita e generazione della domanda e, non ultimo, il V-Truck, sul quale è stata allestita una demo-room della soluzione.

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Hewlett Packard Enterprise, Microsoft, Plantronics e Polycom quale player di riferimento per questo progetto; il progetto – in linea con la mission 3.0 di V-Valley – si propone di affiancare alla vendita di soluzioni infrastrutturali anche la delivery di soluzioni che semplificano e ampliano le modalità di comunicazione, collaborazione e lavoro all’interno delle aziende”, ha commentato Luca Casini, Direttore Commerciale di V-Valley.

“Attraverso Better Together mettiamo a disposizione il nostro know-how e un ecosistema integrato di soluzioni in ambito Unified Communication che offrono il massimo della produttività, all’insegna della collaborazione e comunicazione, due elementi chiave per la trasformazione digitale delle imprese – ha dichiarato Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia -. Per noi è molto importante fare squadra con partner come Hewlett Packard Enterprise Italia, Polycom e Plantronics e mettere a fattor comune le relative expertise, per consentire alle aziende di implementare soluzioni di UCC puntando su un’infrastruttura di networking appropriata e su sistemi di comunicazione in grado di assicurare performance eccellenti”.