Quali sono i nuovi modelli di smartphone presentati al Mobile World Congress?

312

Il Mobile World Congress ci ha abituati alle presentazioni dei nuovi modelli di smartphone, ma quest’anno alcuni sono stati sorprendenti






Il Mobile World Congress di Barcellona ci ha presentato quelli che saranno i nuovi modelli di smartphone di tante aziende, da quelle più piccole e innovative a quelle più grandi e tradizionali. Si è notato un aumento delle marche di fascia media, che ormai presentano prodotti tecnicamente all’altezza degli altri ma a prezzi più contenuti e che spingono le grandi aziende ad osare, soprattutto dal punto di vista del design o del sistema operativo. Ne abbiamo fatta una selezione apposta per voi, in modo da farvi conoscere i più interessanti.

Elite X3 di HP, uno smartphone progettato per il mondo del lavoro

HP torna a presentare uno smartphone con una grossa novità pensata soprattutto per un pubblico di ambito commerciale e business. L’Elite X3, infatti, è  un potente cellulare con processore Qualcomm Snapdragon 820, display AMOLED da 5,96 pollici a 2560×1440 pixel di risoluzione, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna espandibili, fotocamere da 16 e 8 Mpixel, una possente batteria da 4150 mAh, e oltre al riconoscimento delle impronte digitali, anche quello dell’iride.

La sorpresa più grossa è data, però, dal sistema operativo Windows 10 Mobile. Ma il motivo che ha spinto HP ha scegliere l’OS meno fortunato sul mercato è presto detto: la flessibilità. Infatti, grazie a degli accessori apposta che HP metterà presto sul mercato, l’Elite X3 potrà essere collegato a un monitor e utilizzato come se fosse un pc vero e proprio, grazie anche a HP Workspace, un sistema che permette alle aziende di mettere su un server tutti i software per Windows che utilizzano e lasciare che i propri dipendenti li usino attraverso l’Elite X3, anche se non sono pensati per smartphone. Un’ottima soluzione per le realtà aziendali, quindi.

LG punta alle possibilità di espansione e di fotografia con il suo G5

Il nuovo smartphone di LG, il G5, è sembrato uno dei più innovativi del MWC. Dal punto di vista delle specifiche, monta un processore Snapdragon 820, 4Gb di RAM, 32 GB di memoria interna espandibili, batteria da 2800 mAh e display da 5,3 pollici e 2560×1440 pixel di risoluzione. Ma ciò che lo rende molto interessante è la possibilità di far scorrere verso il basso una porzione della scocca metallica e rivelare un vano dedicato alla batteria e a moduli aggiuntivi che si integrano nel telefono aumentando particola funzionalità. Ad esempio, è stato presentato l’LG CAM Plus, che offre un grip e dei controlli manuali per utilizzare la macchina fotografica, oltre a una batteria per alimentare lo smartphone. Ma anche l’LG Hi-Fi Plus, che permette di riprodurre audio a 32-bit e 384 KHz.

Ma la rivoluzione sta nella fotocamera posteriore che diventa doppia. Infatti, Il modulo anteriore resta da 8 Mpixel mentre quello posteriore da 16 Mpixel è affiancato da un ulteriore sensore da 8 Mpixel appiaiato a un obbiettivo grandangolare per scattare foto in ogni condizione.

Samsung presenta i nuovi Galaxy S7 e Galaxy S7 edge

A vederli così non sembrano diversi dagli s6, ma il Galaxy s7 e il Galaxy s7 Edge di Samsung presentano diverse novità al loro interno. Il Galaxy S7 ha uno schermo Quad HD Super AMOLED da 5,1 pollici grande come quello dell’S6, mentre il Galaxy s7 Edge ha un display Quad HD Super AMOLED con risoluzione 2560×1440, che spalmata sui 5,5 pollici di diagonale fa 534 pixel per pollice.

Dentro c’è un processore Exynos Octa-core a 64-bit, 32GB di memoria con 4 GB di RAM, e torna lo slot per la microSD, per aggiungere fino a ulteriori 200GB. Aumentata anche la potenza delle batteria che è di 3000mAh per l’s7 e di 3600mAh per la versione edge. Per ridurne il consumo è stata introdotta la funzione Game Launcher che permette di ridurre la definizione grafica di giochi che non è hanno un gran bisogno, di disattivare notifiche e tasti esterni mentre si gioca e di scattare screenshot o girare video della partita in corso.

Nella versione edge, le funzioni attivabilli attraverso il bordo sono stato aumentate e adesso si possono scorrere notizie o avviare 10 applicazioni o 10 funzioni particolari, come scrivere una mail o aprire una chat. Oltre al lettore di impronte digitali, c’è anche il sensore NFC che con Samsung Pay permette il contactless payment, per ora utilizzabile in Europa solo nel Regno Unito.

Questi modelli saranno disponibili nelle offerte smartphone incluso dei nostri principali provider di telefonia mobile che potete confrontare sul comparatore online SuperMoney, l’unico accreditato dall’Agcom per la veridicità dei suoi risultati.