Keyence presenta la Serie SR-G100

376

Il nuovo lettore portatile di codici DPM è capace di gestire i codici più difficili






Keyence presenta SR-G100, l’ultima soluzione tra i lettori portatili di codici DPM. L’azienda ha realizzato questo strumento sfruttando la sua esperienza nel settore dell´Auto ID, al fine di consentire ai propri clienti di affrontare e superare i problemi che spesso si verificano durante la lettura di codici DPM con lettori comuni, come ad esempio instabilità, difficoltà di utilizzo da parte degli operatori e lentezza nella lettura.

La Serie SR-G100 effettua la scansione dei codici DPM più velocemente, contribuendo al miglioramento dell’efficienza delle aziende in cui viene utilizzato.

Capace di gestire anche codici difficili

Gli algoritmi di decodifica dei codici DPM, sviluppati per i lettori di codici fissi della Serie SR-1000 sono stati ottimizzati espressamente per l’uso con lettori di codici portatili. Ciò garantisce un equilibrio ideale tra stabilità e velocità di lettura, così anche codici difficili come quelli marcati su superfici curve, su superfici lavorate o su superfici con sporgenze e depressioni possono essere letti senza problemi.

Impostazioni facilmente personalizzabili

La calibrazione viene effettuata automaticamente premendo il pulsante funzione specifico e leggendo un codice; in questo modo qualunque operatore sarà in grado di impostare il lettore portatile di codici in pochi secondi, senza dover utilizzare un PC.

Selezione automatica dell’illuminazione ottimale

La Serie SR-G100 è inoltre dotata della funzione di selezione automatica dell’illuminazione ottimale: a seconda del materiale sul quale si dovrà leggere il codice e delle condizioni della luce ambientale, il lettore sceglierà automaticamente che tipo di illuminazione utilizzare (illuminazione polarizzante o luci ad angolazioni multiple) al fine di ottimizzare la lettura del codice.

Peso bilanciato

Un’altra caratteristica della Serie SR-G100 è la sua forma ergonomica che, grazie anche all’assenza di fili o cavi (comunicazione Wireless), consente agli operatori di trovare immediatamente il posizionamento ottimale, diminuendo così le preoccupazioni riguardanti le variazioni di lettura tra utenti diversi.