Ridefinire i flussi di lavoro? Ci pensano gli MFP

170

I dispositivi multimediali di ultima generazione consentono l’evoluzione delle stampanti con processi basati su carta in “strumenti di trasformazione digitale personalizzabile”






“I vostri processi aziendali non vi consentono di sfruttare al massimo le opportunità del mercato? Gestione Efficiente della stampa e dei documenti grazie agli apparecchi multifunzione intelligenti (MFP)”, è il nuovo whitepaper di IDC, scritto da Jacqui Hendriks, Responsabile Europeo degli studi e delle consulenze per i servizi di stampa gestiti e le soluzioni di gestione documenti presso IDC e che conferma che le stampanti multifunzione intelligenti (MFP) stanno aiutando a “ridefinire i flussi di lavoro“.

Evidenziando la necessità di ottimizzare i flussi di lavoro, lo studio di IDC ha rilevato che il 67% delle piccole e medie imprese in Europa considera la produttività una priorità. Tuttavia, sebbene i servizi cloud offrano la possibilità di accedere facilmente a una tecnologia sofisticata, soltanto un’azienda su tre pianifica il modo in cui assorbirà e gestirà l’aumento delle informazioni in un mondo sempre più digitale.

Nel whitepaper viene inoltre sottolineato che i processi obsoleti di gestione dei documenti causano perdite di tempo e influiscono negativamente del 20% sulla produttività dei dipendenti, l’equivalente di oltre 2 mesi lavorativi all’anno. Analogamente, nonostante le tecnologie emergenti come mobilità, big data, social business e cloud, sollevino dubbi in materia di sicurezza, tre quarti delle PMI non implementa alcun sistema di sicurezza, essendo perciò soggetta a rischi.

Oltre a sollevare tali questioni, il whitepater IDC mette in luce la nuova funzionalità degli MFP intelligenti di ultima generazione, che consente di ottimizzare il flusso di lavoro e la produttività facilitando le operazioni aziendali più complesse e migliorando l’efficienza dei processi delle PMI. Nel documento è riportato quando segue: “Fungendo da rampa di lancio e di atterraggio nel cloud, gli MFP intelligenti ampliano l’utilizzo del dispositivo dalla stampa e copia di documenti cartacei per creare uno strumento di trasformazione digitale personalizzabile, che consente alle aziende di acquisire, integrare e fornire informazioni“.

Soffermandosi su altri fattori che impongono la necessità di un cambiamento, ad esempio l’aumento delle sfide IT, il whitepaper sottolinea la necessità per le aziende di prendere decisioni cruciali sugli investimenti e le priorità, allo scopo di crescere e migliorare la performance competitiva.

Tuttavia, piuttosto che rivolgersi direttamente a costosi sistemi ERP (enterprise resource planning, pianificazione delle risorse d’impresa), le organizzazioni dovrebbero prima considerare di effettuare piccoli investimenti nella personalizzazione degli strumenti dedicati al flusso di lavoro, in grado di fornire automazione e integrazione sufficienti ad aumentare la produttività in tempi più brevi.