Retail e Hospitality: cresce l’uso dei tablet

589

Sono sempre più scelti per favorire l’efficienza del personale e fornire migliori servizi al cliente

L’utilizzo dei tablet in Europa nei settori di retail e hospitality è destinato a crescere rapidamente. Ad affermarlo sono le ultime ricerche condotte da IDC, istituto di analisi specializzato, secondo cui il principale motivo per l’adozione di questo tipo di dispositivi sarà la necessità di maggiore efficienza e migliore assistenza al cliente.

Secondo il White Paper Rethinking Retail: The Tablet Revolution, commissionato da Panasonic a fine 2015, più di metà degli intervistati già utilizza un tablet. Le aziende del commercio all’ingrosso e al dettaglio prevedevano di raggiungere il 10% di tablet rispetto al totale dei dispositivi informatici entro la fine del 2015, e il 15% entro la fine del 2018. Nel settore dell’hospitality, tale incremento è ancora più evidente: nel 2015 i tablet rappresentavano il 12% dei dispositivi informatici utilizzati, e supereranno il 16% nel 2018. In totale, tra gli operatori dei settori retail e hospitality intervistati, rispettivamente più del 70% e del 66% afferma di aver pianificato l’acquisto di tablet tra il 2016 e il 2017.

Driver di business

La ricerca, svolta in Francia, Germania e Regno Unito, ha dimostrato che il 72% degli operatori del settore retail e il 77% di quelli del mondo hospitality hanno in previsione di utilizzare i tablet per incrementare la produttività dei propri dipendenti; secondo gran parte degli intervistati (51% nel retail e 53% nell’hospitality) l’utilizzo dei tablet porterà anche a un miglioramento nell’attenzione al cliente, e permetterà di risolvere necessità impossibili da soddisfare con i dispositivi informatici tradizionali (41% nella distribuzione e 38% nell’hospitality).

Criteri di scelta

Al momento di selezionare i dispositivi, la durata della batteria si è dimostrata cruciale per più del 70% degli intervistati di qualunque settore, così come la velocità di ricarica, la disponibilità di una modalità stand-by o risparmio energetico, e la possibilità di sostituire le batterie facilmente e velocemente. Anche la leggibilità all’aperto (55%), le feature dedicate alla sicurezza (54%) e la funzionalità voce (54% nella distribuzione e 66% nell’hospitality) si sono rivelate essenziali.

Per molti retailer, la possibilità di sostituire o accompagnare gli attuali POS e servizi di pagamento e informazione con dei tablet ha reso molto popolare la presenza su questi ultimi di lettori barcode, lettori di carte di credito e lettori smartcard. Allo stesso modo, si è rivelata estremamente convincente la possibilità di combinare tutte queste funzioni in un unico dispositivo.

“La ricerca mostra come le aziende del retail e dell’hospitality riconoscano il valore che tablet e dispositivi ibridi possono portare loro, in termini di aumento di produttività e customer service – afferma Luca Legnani, European Marketing Manager di Panasonic Computer Product Solutions -. Queste soluzioni sono ideali anche per svolgere una serie di funzioni precedentemente affidate a più dispositivi; tuttavia, per raggiungere tali benefici, i buyer devono selezionare device adatti a rispondere alle necessità core sia della loro azienda, sia del settore di cui fanno parte. Form factor, affidabilità e supporto sono fondamentali, così come ruggedization, batterie sostituibili, e la possibilità di integrare sul tablet un lettore barcode e altre feature”.