Stampa: tre nuovi software per Mimaki

714

Artista Textile Color Collection, Mimaki Profile Master 3 e RasterLink6 offrono funzionalità avanzate per la profilazione colore, migliorata compatibilità Pantone e semplicità d’uso






Mimaki, produttore di stampanti inkjet di grande formato e di plotter da taglio per i settori della cartellonistica/grafica, tessile/abbigliamento, imballaggio e industriale, ha lanciato tre nuovi software per il color matching che ottimizzano i processi di stampa: Artista Textile Color Collection, Mimaki Profile Master 3 e RaskerLink6.

Artista Textile Color Collection è stato studiato per consentire ai brand dell’industria tessile e della moda di stampare il colore desiderato senza effettuare prove dispendiose. Il processo inizia con la specifica dei colori da parte del designer che si avvale dei nuovi campionari disponibili per Adobe Illustrator o CorelDRAW. Un file in formato immagine basato sulla palette di colori selezionata viene poi stampato con un sistema Mimaki, utilizzando i software di rasterizzazione TxLink3 o RasterLink6. Il risultato che si ottiene, oltre alla riproduzione accurata dei colori, è la creazione di uno standard che include informazioni su profili e impostazioni. La raccolta iniziale è progettata per la stampante tessile Mimaki TS300P-1800 con inchiostri a sublimazione.

Mimaki Profile Master 3 (MPM3) è invece un software per la gestione del colore che permette di stabilire in maniera semplice una corrispondenza cromatica precisa anche quando si utilizzano differenti tipi di supporti con la stessa stampante, o quando si stampa con differenti sistemi e si impiegano inchiostri diversi. Ne risulta un notevole incremento della flessibilità per le piattaforme di produzione.

RasterLink6 integra la PANTONE Color Collection e si aggiunge alla raccolta colori DIC, compatibile con Adobe Illustrator, e alle collezioni di colori Mimaki che includono le tinte metalliche. Con la versione 5.0 di RasterLink6 è possibile impostare una library personalizzata con i colori utilizzati con più frequenza, memorizzando i sostitutivi corrispettivi e semplificando il processo. Inoltre, permette la creazione di crocini di taglio per i sistemi FOTOBA, posizionabili tramite l’interfaccia RasterLink6 senza l’impiego di altri software di progettazione grafica.