Le app enterprise hanno bisogno di storage ad alte performance

809

Una ricerca NetApp sull’adozione della tecnologia Flash in EMEA fa luce sul fenomeno

Sempre più aziende richiedono storage ad alte prestazioni per supportare applicazioni critiche, ma quasi un quarto degli intervistati non ha intenzione di adottare tecnologie Flash. Lo rivela l’ultima ricerca di settore di NetApp sull’adozione della tecnologia Flash in EMEA, che ha coinvolto 3.000 decision maker It intervistati nel Regno Unito, Francia e Germania, di cui l’85 per cento direttamente responsabili delle decisioni di acquisto relative all’It.

I principali risultati della ricerca

Dall’indagine è emerso che le applicazioni per i pagamenti, CRM e di business intelligence sono le più avide di risorse: quasi la metà (46 per cento) dei partecipanti al sondaggio concorda sul fatto che all’interno delle loro imprese, vi è la necessità di tecnologie storage ad alte prestazioni. Le applicazioni di elaborazione dei pagamenti, Customer Relations Management (CRM) e Business Intelligence sono quelle che richiedono le prestazioni più elevate, per supportare la business continuity.

Altro dato rilevato è che il mercato Flash in EMEA non è saturo: nonostante la necessità di storage ad alte prestazioni, quasi un quarto dei responsabili It afferma di non supportare nessuna applicazione con tecnologia Flash. Inoltre, solo il 16 per cento utilizza soluzioni Flash per supportare applicazioni di elaborazione dei pagamenti, CRM e Business Intelligence, che è riportato come il fattore più critico per la continuità del business. Più della metà degli intervistati (52 per cento) ha affermato che, se le applicazioni di storage flash e le applicazioni aziendali non funzionassero correttamente per 60 minuti durante l’ora di punta, i clienti sarebbero frustrati. Inoltre, quasi la metà (45,8 per cento) ha detto che i clienti perderebbero fiducia verso la loro attività. Quasi la metà (48 per cento) ha detto che questa situazione potrebbe causare all’azienda una perdita di entrate.

In relazione alla consapevolezza delle soluzioni Flash e alle opportunità di crescita, oltre tre quarti (78 per cento) dei responsabili It hanno una conoscenza sufficiente della tecnologia Flash per investire su di essa – tale conoscenza è più forte tra le grandi imprese (28 per cento). Nonostante questa consapevolezza, il 28 per cento degli intervistati appartenenti a grandi aziende in EMEA non dispone di soluzioni Flash, e non ha intenzione di adottarne. Quasi un’azienda su cinque (18 per cento) in EMEA ha in programma di adottare soluzioni Flash e quasi la metà (48 per cento) ne ha già adottate. Inoltre, il 14 per cento delle aziende grandi e medie della regione EMEA, ha in programma di adottare soluzioni Flash, anche se il potenziale di crescita maggiore si trova tra le imprese più piccole (17 per cento).

“Questi risultati mostrano le necessità che le aziende hanno per le applicazioni aziendali ad alte prestazioni e la loro importanza per offrire determinati servizi ai clienti, mantenendo la continuità operativa – commenta Alex Wallner, Seniorr Vice President e General Manager EMEA di NetApp -. Data la natura strategica delle applicazioni aziendali e dello storage ad alte prestazioni per le imprese, è sorprendente ed entusiasmante allo stesso tempo, vedere che c’è ancora un sacco di spazio per un’ulteriore adozione di soluzioni flash. NetApp si impegna educare ulteriormente sul valore fornito dalla tecnologia Flash al business, aiutando le sempre più aziende in EMEA a sfruttare le opportunità che offre il Flash”.