CS InIT si affida a “Menlo Security Isolation Platform” per navigare in sicurezza

1004

La piattaforma agisce su un ambiente virtuale dedicato, temporaneo ed esterno al perimetro aziendale che preserva la rete dalle minacce informatiche






CS InIT, società distributrice per il mercato italiano di soluzioni e prodotti innovativi in ambito IT annuncia la partnership con Menlo Security, vendor californiano che ha ideato un nuovo approccio per rendere sicuro l’accesso ad internet dalle reti aziendale: la “Menlo Security Isolation Platform”.

Invece di operare su basi di conoscenza e liste di siti pericolosi, sempre più difficili da tenere aggiornate, o su sistemi euristici, la cui affidabilità non è mai assoluta, Menlo Security ha risolto alla radice il problema del malware introdotto in azienda tramite web, semplicemente spostando l’apertura di pagine e documenti potenzialmente pericolosi su un ambiente virtuale dedicato, temporaneo ed esterno al perimetro aziendale. Sul browser dell’utente viene solamente visualizzato il risultato finale.

Eventuale malware presente nelle pagine web, o nei documenti acceduti, agisce solamente sul sistema virtuale esterno, e non essendo mai trasferito nel perimetro aziendale, non può fare alcun danno preservando quindi la rete aziendale. La presenza del software Menlo è trasparente per gli utenti e non richiede interventi sugli endpoint.

Secondo Rosanna DuceCEO di CS InIT, “le soluzioni di Menlo Security forniscono ai responsabili della sicurezza IT un’arma efficace per contrastare il crescente problema del ransomware e del malware in generale, prevenendo il problema alla fonte piuttosto che risolverlo a posteriori, evitando il proliferare di virus sulla rete aziendale: è meglio impedire ai ladri di entrare in casa piuttosto che cercare di fermarli quando ormai sono entrati!”.

Per Paul DavisV.P. Sales Europa, Medio Oriente e Africa di Menlo Security, “la partnership con CS InIT permetterà alle aziende italiane di conoscere ed apprezzare la tecnologia innovativa di Menlo, semplificando l’accesso al web ed evitando i danni conseguenti all’introduzione di malware nel perimetro aziendale”.