SCEWC 2016: Huawei svela la propria strategia e presenta nuove soluzioni ICT

3402

Città più ‘intelligenti’ grazie a piattaforme aperte a tecnologie ICT all’avanguardia






In occasione di Smart City al Smart City Expo World Congress (SCEWC) 2016, evento tenutosi dal 15 al 17 novembre 2016 a Barcellona, Huawei ha condiviso la propria strategia e ha presentato nuove tecnologie. La strategia di Huawei è incentrata su tecnologie ICT all’avanguardia in ottica cloud-pipe-device, che consentono alla pubblica amministrazione e alle aziende l’utilizzo di servizi avanzati studiati per migliorare la vita dei cittadini, guidare la crescita economica e creare comunità sostenibili. Al SCEWC Huawei ha presentato soluzioni ICT realizzate per accelerare lo sviluppo delle Smart City, come ad esempio l’innovativo Intelligent Operation Center (IOC) basato su cloud e big data, tecnologie per le Smart City basate sull’Internet of Things (IoT) e soluzioni avanzate per il servizio pubblico sviluppate in collaborazione con partner globali.

Parallelamente al SCEWC, Huawei ha tenuto il suo Global Smart City Summit riunendo oltre 500 rappresentanti di governi, partner ed esperti del settore di tutto il mondo. Tra gli ospiti di rilievo, il Fondatore e Honorary Chair della UN-Habitat World Urban Campaign, il Managing Director dello Smart Cities Council, e un gruppo di city manager provenienti da Dubai, Amsterdam e Shenzhen, hanno condiviso le loro opinioni su un approccio alle Smart City incentrato sui cittadini, a supporto di uno sviluppo sostenibile.

In questi ultimi anni c’è stata una notevole accelerazione dello sviluppo delle Smart City in tutto il mondo, e molte città stanno affrontando le sfide nel rendere le Smart City una realtà. Soffermandosi su questo tema nel suo speech di apertura, Yan Lida, presidente Huawei Enterprise Business Group, ha dichiarato: “Una Smart City è come un essere vivente, con un cervello e un sistema nervoso complesso che lavorano insieme per consentirle di apprendere continuamente e migliorare. La sua crescita ed evoluzione dipendono strettamente da piattaforme aperte alla collaborazione, dove tutti i player cooperano per promuovere l’innovazione. Integrando reti a banda ultralarga, cloud computing, big data e IoT, Huawei si impegna ad aiutare le città a diventare più consapevoli del contesto in cui si trovano, più interconnesse e ‘intelligenti’. Attraverso le collaborazioni con più di 2.700 partner in tutto il mondo e grazie alle competenze acquisite nel settore, Huawei fornisce tecnologie e soluzioni che uniscono riconosciute best practice globali all’esperienza di sviluppatori e aziende locali, per permettere lo sviluppo di ecosistemi fondamentali per la trasformazione delle città in Smart City. Crediamo che ci sia un solo punto di partenza, ma diversi punti di arrivo nella creazione di città più intelligenti”.

In risposta alla sfida di una popolazione urbana sempre più numerosa, Nicolas You, fondatore e Honorary Chair di UN-Habitat World Urban Campaign, ha commentato: “Le tecnologie ICT permettono alle città di scomporre le informazioni e fare un uso strategico dei dati a disposizione. Consentono alle città di collegare persone, informazioni, risorse e servizi con efficacia, e di diventare consapevoli del contesto in cui si trovano ottimizzando le proprie risorse. Queste città sono in grado di fornire servizi pubblici ‘intelligenti’ essenziali per migliorare la vita dei cittadini, promuovendo lo sviluppo economico e uno sviluppo sostenibile”.

Massimiliano Claps, Associate Vice President, IDC Government Insights EMEA, ha dichiarato: “Le Smart City sono un esempio di trasformazione digitale pienamente realizzabile. Un grande ecosistema può essere costruito solo attraverso il coinvolgimento di tutti i i maggiori protagonisti sociali ed economici, grazie a una piattaforma aperta in grado di consolidare i diversi sistemi e dati. L’implementazione di tecnologie IoT deve avere costi sostenibili. La raccolta di dati deve superare i test di verifica per ridurre i rischi”.

Huawei è impegnata a ottimizzare le attività delle città volte a migliorare la propria pianificazione urbana, l’erogazione di servizi di emergenza avanzati, e i servizi dei settori dell’istruzione, trasporti, sanità, infrastrutture, protezione dell’ambiente e altri ancora. Le soluzioni Smart City di Huawei sono state implementate in più di 100 città in 40 Paesi. Per promuovere la collaborazione e favorire lo sviluppo in ambito Smart City, Huawei ha realizzato sette Open Lab in tutto il mondo, ognuno dotato di divisioni dedicate a test, supporto ISV, innovazione, ed experience center. Grazie a piattaforme ed ecosistemi Smart City aperti, Huawei sviluppa soluzioni Smart City end-to-end insieme ai partner leader d’industria in tutto il mondo.