Danfoss ottimizza i processi di spedizione grazie a Zetes

408

La soluzione rileva e controlla automaticamente le etichette applicate ai pallet, evitandone il caricamento sul veicolo sbagliato






Per la verifica del caricamento, per eliminare gli errori nelle spedizioni e ridurre i costi, Danfoss, fornitore di componenti ad alta efficienza energetica, ha implementato la soluzione ZetesMedea. Basata sulla tecnologia di visione artificiale, la soluzione rileva e controlla automaticamente le etichette applicate ai pallet, evitandone il caricamento sul veicolo sbagliato. Le fotografie scattate costituiscono una prova visiva dell’avvenuto caricamento e dello stato delle merci. In un solo anno l’azienda ha così azzerato gli errori di caricamento, ottimizzando i processi e rientrando interamente dell’investimento effettuato.

Il principale magazzino Danfoss gestisce ogni anno 1,5 milioni di righe d’ordine e 80.000 consegne. Prima di implementare la soluzione ZetesMedea, i processi di caricamento delle merci sui veicoli di trasporto veniva erano basati su un sistema di verifica di tipo manuale, dispendioso in termini di manodopera, tempo e carta. I tempi rapidi richiesti per le consegne portavano a frequenti errori umani, identificati solamente in seguito alla segnalazione da parte dello spedizioniere. Ogni anno si verificavano in media 600 errori, che implicavano il rientro delle merci al magazzino con i conseguenti costi per Danfoss e la necessità di inviare successivamente i prodotti corretti.

Prova visiva dell’avvenuto caricamento

La soluzione di verifica del caricamento ZetesMedea, completamente automatizzata, si basa sull’acquisizione e l’analisi dei dati di sistemi di visione artificiale, che permettono di identificare le etichette dei pallet in pochi secondi. Integrata nel sistema Danfoss di gestione del magazzino, la soluzione permette di rilevare e leggere istantaneamente le etichette con codice a barre dei pallet, confrontando i dati con le informazioni di spedizione per rilevare eventuali discrepanze e inviare un segnale passa/non passa all’operatore. Per ogni pallet, roll-carrier o cassa vengono inoltre scattate immagini, che sono registrate in un database dedicato e rappresentano una prova inconfutabile del caricamento corretto dell’ordine e della sua spedizione.

Pianificazione più accurata

Tra i vantaggi apportati dalla soluzione vi è anche una migliorata capacità di pianificazione, grazie a messaggi di errore che avvisano se i pallet vengono caricati per la spedizione troppo in anticipo. Ciò assicura una maggiore flessibilità di impiego del personale, poiché più operatori possono ora caricare più veicoli contemporaneamente e senza errori.

Da quando abbiamo iniziato a usare la soluzione 10 mesi fa, non abbiamo più riscontrato errori di spedizione. Nel complesso, ciò rappresenta un notevole miglioramento della qualità da un anno all’altro“, afferma Henrik Rosendahl Laursen, Warehouse and Distribution Consultant per Danfoss. “Stiamo individuando più errori di caricamento di quanto inizialmente stimato poiché abbiamo identificato altre fasi del processo a monte dell’area di carico in cui si verificano disguidi e stiamo lavorando per eliminare anche questi“.

In sei mesi tutte le 14 banchine di carico sono state equipaggiate con la soluzione per la verifica del caricamento ZetesMedea. In fase di definizione dell’ambito del progetto, Danfoss prevedeva di recuperare completamente l’investimento entro due anni, tuttavia gli eccezionali risultati conseguiti hanno consentito di ridurre questo arco di tempo a soli 12 mesi.