Safer Internet Day: i trucchi di Toshiba

518

Quattro caratteristiche dei device Toshiba che garantiscono sicurezza per 365 giorni all’anno

Il 7 febbraio, il ‘Safer Internet Day’ ci ricorda l’importanza della sicurezza online. Toshiba Europe GmbH ha dotato i suoi notebook business – le famiglie Portégé, Tecra e Satellite Pro – di nuove funzioni di sicurezza per rendere ogni giorno dell’anno sicuro per i propri utenti. Le quattro caratteristiche che aumentano la sicurezza sono:

BIOS sviluppato ad hoc

Offerto solo dal brand giapponese, il firmware utilizzato è specificamente progettato per il computer e in questo modo si prevengono le minacce che potrebbero sfruttare potenziali lacune del sistema. Inoltre, riconosce automaticamente comportamenti insoliti da parte degli utenti e reagisce di conseguenza.

La biometria

Le password deboli sono un grosso rischio per la protezione dei dati personali. A volte anche in caso di file accuratamente protetti, persone non autorizzate possono accedere ai dispositivi e causare danni elevati. Per questo motivo, Toshiba utilizza moderni metodi di autenticazione che garantiscono una sicurezza ancora maggiore. Per esempio, il nuovissimo notebook 2-in-1 Portégé X20W-D è protetto in due modi: la soluzione di sicurezza biometrica SecurePad abbinata a una telecamera a infrarossi integrata che misura le impronte digitali e i tratti del volto. Questo fornisce una protezione affidabile contro accessi non autorizzati e compensa le eventuali password troppo deboli.

Duplice crittografia

Se una persona non autorizzata riesce ad accedere al notebook, è importante che i dati siano stati crittografati, in modo che l’accesso ai contenuti sensibili sia comunque impossibile. Grazie a Smart Data Encryption (Smart DE) e Trusted Platform Module (TPM), Toshiba offre una duplice crittografia. Smart Data Encryption è un metodo di codifica che non solo codifica i singoli dati, ma anche intere sezioni del disco. In questo modo è garantita una protezione perfetta, anche se il disco viene rimosso dal dispositivo. Inoltre, i dati possono essere criptati su un dispositivo di storage USB o per la trasmissione via email. Il concetto di crittografia di Toshiba si completa con il Trusted Platform Module che offre un ulteriore strumento di salvaguardia che lega sia hardware sia software, creando un luogo sicuro in cui custodire i dati personali.

Toshiba Mobile Zero Client

La soluzione di sicurezza Mobile Zero Client di Toshiba è ideale per gli utenti che sono spesso fuori per lavoro e richiedono elevati livelli di sicurezza perchè i dati non vengono memorizzati sul notebook stesso, ma su un desktop virtuale. L’utente ha a disposizione tutte le funzionalità di un dispositivo tradizionale ma in questo modo, anche se viene perso il notebook, i dati dell’utente non sono accessibili da parte di terzi. Inoltre, il Mobile Zero Client impedisce l’avvio da dispositivi esterni o da reti non autorizzate e questo concede una sicurezza supplementare.