BB Tech Group in crescita

444

Per il 2017 l’azienda prevede partnership strategiche, nuovi modelli distributivi, copertura territoriale e servizi a valore






BB Tech Group si consolida e cresce. I dati finali del 2016 confermano un incremento dell’ordinato pari al 35% e una crescita del fatturato annuale dovuta al consolidamento dell’offerta transazionale e all’implementazione dei servizi di connettività e di Datacenter.

Il numero di Clienti è aumentato del 50% rispetto all’anno precedente grazie alla qualità del team aziendale – anch’esso cresciuto durante l’anno di alcune unità – motivato nel supportare il cliente in modo completo e personalizzato.

L’aumento di capitale avvenuto a fine 2016 consolida l’aspetto finanziario e delle linee di credito e permette di affrontare una sistematica crescita strutturale nel 2017.

Nel 2016 e nel primo bimestre 2017 sono state raggiunte partnership autorevoli con brand di riferimento nel settore ICT con apporto di nuove linee di servizio per il canale; per citarne alcune, in ordine temporale: Buffalo, KPNQwest, Colt, Digital Data Communication, MC-link, Rosenberger.

“Il 2016 è stato un anno di potenziamento su tutti i fronti – afferma Giampaolo Bombo, amministratore Unico di BB Tech Group – che prosegue nel 2017 con l’intento di stringere altri accordi con brand ad oggi non presenti tra le linee di BB Tech Group. Potendo contare su uno staff molto preparato, l’idea è avviare la distribuzione di servizi e prodotti anche di rilevante complessità, magari dedicati a nicchie di mercato, che costituiscono tuttavia un elemento differenziante rispetto ai competitor operanti in Italia. Anche i modelli distributivi saranno modernizzati. E infine, la strategia territoriale: esistono molte zone d’Italia ricche di PMI dove i Reseller chiedono servizi a valore aggiunto, supporto e grande flessibilità da parte del distributore. Territori dove – conclude Bombo – con le nostre competenze e con la voglia di crescere che abbiamo, possiamo arrivare”.