Huawei lancia una soluzione STaaS per facilitare il passaggio al Cloud

720

La soluzione è in grado di offrire servizi di storage in maniera coerente sia on-premise sia off-premise e di gestire i dati e le operazioni in modo intelligente per supportare le aziende nel loro percorso di migrazione verso il cloud

Una nuova soluzione Storage as a Service (STaaS) in grado di offrire servizi di storage in maniera coerente sia on-premise e di gestire i dati e le operazioni in modo intelligente per supportare le aziende nel loro processo di migrazione verso il cloud, all’insegna della sicurezza, è la novità più importante lanciata da Huawei al CeBIT.

La soluzione STaaS gestisce, SAN, NAS, oggetti, e altre apparecchiature di storage in una architettura unificata, per supportare un approccio ‘Data on Demand’. La soluzione introduce un’architettura unificata che consente agli utenti di accedere a un ricco catalogo di servizi e SLA, offrendo allo stesso tempo un’esperienza sia on-premise sia off-premise e permettendo un’agevole migrazione verso il cloud.

“Poiché il processo di adozione del cloud si sta velocizzando, senza alcun dubbio i servizi IT diventeranno una parte sempre più importate delle operazioni di data center – commenta Meng Guangbin, presidente It Storage Product Line di Huawei -. La nostra soluzione STaaS consolida le risorse on- e off-premise e offre servizi di storage dei dati standardizzati, automatizzati e on-demand per agevolare la trasformazione cloud delle aziende”.

Nel corso del lancio di StaaS, Huawei ha presentato la soluzione all-flash OceanStor Dorado V3, realizzata per gestire ingenti quantità di dati con tempi di risposta inferiori ai 500μs.