ALE per l’innovazione nel luogo di lavoro digitale

581

Una nuova strategia con al centro la Rainbow Connected Platform






ALE, che opera sul mercato con il brand Alcatel-Lucent Enterprise, annuncia la propria strategia per le comunicazioni di tipo ibrido, pensata per supportare le imprese nell’adozione di modelli di tipo UCaaS (Unified Communications as a Service).

La strategia di ALE mette al centro la Rainbow Connected Platform – il “facilitatore di relazioni” dell’azienda -, un servizio overlay in grado di collegare in modo ibrido le piattaforme di comunicazione di ALE e quelle di terze parti. La natura ibrida dell’approccio proposto da ALE consente alle imprese di proteggere i sistemi esistenti sfruttandone al meglio il potenziale e, contemporaneamente, di accedere a nuovi servizi di Unified Communication.

Rainbow Connector collega qualsiasi PBX (ALE o non ALE) al cloud e amplia le capacità UC di Rainbow (IM, voce, video, condivisione di schermo e di file) grazie all’attivazione della chiamata via PSTN; Rainbow assicura comunque il completamento della chiamata anche al di fuori della comunità Rainbow.

Inoltre, ALE ha annunciato la disponibilità di OTEC-S, l’offerta multi-tenant basata su cloud, studiata per offrire anche alle imprese medio-piccole i benefici dalla telefonia di tipo as-a-Service abbinata alle potenzialità UCaaS di Rainbow.

Rainbow, inoltre, funge da piattaforma CPaaS – “where everything connects”- utilizzando le API per integrarsi con i processi di business e gli applicativi sviluppati sia all’interno dell’impresa sia da terze parti, per consentire a clienti diversi di accedere alla piattaforma simultaneamente e all’interno di un ambiente separato ma sempre sicuro.

Grazie a Rainbow Hub, il portale dedicato alle API, i partner Alcatel-Lucent Enterprise che forniscono servizi Rainbow possono offrire applicazioni a valore aggiunto per le comunicazioni.

Parallelamente, ALE introdurrà sul mercato OTEC Flex, un’offerta esclusiva per mettere a disposizione la flessibilità del cloud ai clienti di grandi dimensioni.

OTEC Flex consente a questa tipologia di clienti di introdurre punto-punto, da un luogo all’altro, le comunicazioni in un ambiente cloud privato, flessibile e adattabile, riducendo contemporaneamente in maniera sensibile i costi legati alle risorse, alle operazioni e alla manutenzione.