Ecolight lancia la campagna: butta il vecchio cellulare nell’EcoIsola RAEE

999

Il consorzio nazionale per la gestione dei rifiuti elettronici invita ad utilizzare una delle 50 stazioni ecologiche che si trovano in prossimità dei grandi negozi in Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Emilia Romagna e Lazio






In occasione della 47esima edizione dell’Earth Day che viene celebrata sabato 22 aprile, il consorzio Ecolight rilancia il proprio impegno in favore dell’ambiente e invita a utilizzare una delle 50 EcoIsole RAEE che si trovano in prossimità di grandi negozi o centri commerciali in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lazio per smaltire correttamente almeno un rifiuto elettronico di piccole dimensioni. Cellulari, tablet, telecomandi, frullatori, ma anche rasoi, joystick e lampadine a risparmio energetico non più funzionanti possono essere conferite gratuitamente in una di queste stazioni ecologiche dedicate ai RAEE.

Quanti di questi oggetti non più funzionanti rimangono nel cassetto o in cantina in attesa di essere buttati? Per l’Earth Day possiamo fare un piccolo sforzo: liberiamo uno spazio nel cassetto e conferiamo in modo corretto il nostro smartphone che nonostante non funzioni più continuiamo a conservare”, dice il direttore generale di Ecolight Giancarlo Dezio. “È un piccolo sforzo che fa bene all’ambiente: infatti questi tipi di rifiuti sono riciclabili per oltre il 90% del loro peso e possono contribuire in modo significativo al recupero di plastica, metalli e vetro da riutilizzare in altri processi produttivi”.

Identificati tecnicamente con i Raggruppamenti R4 (i piccoli elettrodomestici e l’elettronica di consumo) ed R5 (le sorgenti luminose), questi rifiuti sono anche quelli più difficili da intercettare: meno di uno su cinque infatti segue un corretto percorso di smaltimento e recupero. Contribuire alla loro raccolta è dare una mano a quanto prevede l’Earth Day. La Giornata della Terra infatti è stata istituita per porre l’attenzione sulla difesa ambientale attraverso la tutela delle risorse naturali nel tentativo di trovare una soluzione concreta alle minacce dei cambiamenti climatici. L’edizione 2017 viene proposta con l’obiettivo di diffondere, da qui ai prossimi tre anni, un’“alfabetizzazione” sui temi chiave: se è vero che tutti hanno diritto a un ambiente sano e sostenibile, è infatti altrettanto vero che ognuno di noi ha una responsabilità attiva nella sua tutela. E il piccolo gesto di differenziare il vecchio cellulare è un inizio.

L’EcoIsola RAEE è un cassonetto automatizzato di dimensioni contenute (1,5×1,2×1,5 metri) destinato alla raccolta dei RAEE appartenenti ai Raggruppamenti R4 ed R5. Per conferirvi i rifiuti, al consumatore è richiesto di indicare il tipo di prodotto da smaltire (se un piccolo elettrodomestico o una lampadina) e identificarsi con la carta regionale dei servizi, quindi inserire il rifiuto nello sportello indicato. A conferma dell’avvenuto conferimento, al termine viene rilasciato uno scontrino. Quando i contenitori interni sono pieni, la macchina avvisa i tecnici per lo svuotamento via sms. I rifiuti conferiti vengono tracciati dal momento del conferimento fino al trattamento e recupero, nell’intento di prevenire il traffico illegale dei RAEE. Inoltre, i cittadini avranno sempre la certezza che i materiali conferiti seguiranno la filiera corretta, con grande beneficio per l’ambiente.