Crescono le attività HP nella stampa 3D

534

HP Jet Fusion 3DIn occasione di Rapid + TCT, HP ha lanciato HP Partner First 3D Printing Specialization, un nuovo programma globale per i rivenditori di soluzioni di stampa 3D, con più di 30 partner selezionati, preparati e certificati per ampliare la disponibilità e la distribuzione delle soluzioni di stampa 3D di HP.

Inizialmente focalizzato su Nord America ed Europa, il programma consentirà ai più importanti provider di soluzioni di produzione di fornire rapidamente le soluzioni di stampa 3D di HP ai clienti e di garantirne la scalabilità in base alle esigenze.

Focus su Service Provider e studi di progettazione

Tra le iniziative pensate da HP per rafforzare le attività di business e soddisfare le crescenti richieste dei clienti ci sono anche numerose nuove installazioni presso Service Bureau e studi di progettazione in mercati chiave.
Il riferimento va ad aziende come Fast Radius, Forecast3D, Go Proto, Materialise, ProtoCAM, Proto Labs, Shapeways, Sigma Design e 3D Prod, che stanno installando i sistemi di stampa 3D HP e iniziano a fornire componenti di qualità stampati con HP Jet Fusion 3D.

HP intende sfruttarne il successo per espandere le installazioni presso importanti fornitori di service e studi di progettazione in Nord America e in Europa, così da rendere possibile una nuova generazione di componenti e servizi di produzione 3D on-demand di livello industriale.

Al via nuovi 3D Printing Reference and Experience Center

Infine, HP ha annunciato più di dieci nuovi HP 3D Printing Reference and Experience Center, che consentiranno ai clienti e ai partner attuali e futuri di acquisire esperienza pratica nell’utilizzo della tecnologia HP Multi Jet Fusion.
Sarà, così, possibile eseguire il testing e la qualificazione di nuovi casi di utilizzo della stampa 3D in ambienti controllati, fornendo ai clienti un percorso più semplice dalla creazione di prototipi alla produzione 3D su vasta scala.

Questi nuovi centri inizialmente includeranno strutture ad Allentown (Pennsylvania), Alpharetta (Georgia), Carlsbad (California), Corvallis (Oregon), Livonia (Michigan), Louisville (Kentucky), Manchester (Connecticut), Milpitas (California), Palo Alto (California), San Diego (California) e Vancouver (Washington) negli Stati Uniti, oltre che a Raon-l’Etape (Francia), Leonberg (Germania), Eindhoven (Paesi Bassi), Barcellona (Spagna) e Birmingham (Regno Unito).

New entry Henkel nell’ecosistema open per i materiali

Chiude il quadro degli annunci, l’ingresso nell’ecosistema open per i materiali HP di Henkel. La società attiva nel settore dei prodotti chimici e dei prodotti di consumo si è unita all’ecosistema HP di aziende leader globali nella produzione di materiali, che include Arkema, BASF, Evonik e Lehmann & Voss, per supportare la piattaforma aperta di HP per i materiali e le applicazioni di stampa 3D.

Henkel, che prevede di collaborare con HP nell’innovativo Open Materials and Applications Lab di Corvallis, in Oregon, per espandere ulteriormente la propria gamma di prodotti, focalizzerà le attività di sviluppo sulla creazione di nuovi materiali in polvere per l’utilizzo con le stampanti HP Jet Fusion 3D.