Exprivia: “La salute accessibile con le tecnologie digitali”

1582

Convergenza tra Information Technologies e Telecomunicazioni per trasferire le competenze dell’ospedale direttamente in mobilità o nelle case dei pazienti

Exprivia sarà alla 12°esima edizione del Festival dell’Economia di Trento, in programma dall’1 al 4 giugno, con l’incontro “La salute accessibile con le tecnologie digitali”.

All’incontro, previsto domani alle 19 al Palazzo della Regione, partecipano Domenico Favuzzi, presidente e AD di Exprivia, Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore della Sanità e Giancarlo Ruscitti, direttore del Dipartimento promozione della salute, del benessere e dello sport della Regione Puglia.

Il dibattito si concentra su due temi: la centralità del paziente, quale oggetto di riferimento principale dell’azione sanitaria, e l’importanza del cosiddetto “governo clinico”, che ha l’obiettivo di raggiungere l’efficacia e l’efficienza di un intervento sanitario in condizioni organizzative che ne massimizzano il beneficio a parità di risorse o che minimizzano queste ultime a parità di beneficio clinico ottenibile. In questo contesto, se da una parte le tecnologie digitali rappresentano l’infrastruttura abilitante per offrire una maggiore accessibilità alla cura, dall’altra le convergenze che si prevedono tra Information Technologies e Telecomunicazioni costituiranno il driver dei processi di trasformazione digitale nella sanità. D’altronde i dati dell’Osservatorio ICT in Sanità del Politecnico di Milano parlano chiaro: se il sistema sanitario italiano realizzasse pienamente il potenziale delle tecnologie digitali potrebbe risparmiare fino a 6,8 miliardi all’anno.

Grazie, infatti, all’integrazione tra tecnologie dell’Internet of Things e quelle audio-video si concretizzano sempre più gli scenari offerti finora dalla Telemedicina, consentendo enormi passi avanti nella cura dei pazienti a distanza con l’obiettivo di trasferire man mano le competenze ospedaliere direttamente in mobilità o a casa. In questo ambito Exprivia ha raggiunto un livello di eccellenza attraverso l’innovativa soluzione eLifeCare che gestisce in maniera completa e integrata i processi e i servizi di assistenza, dal Telemonitoraggio da remoto al Teleconsulto, dalla Televisita tramite dispositivi audio-video alla Telecooperazione con la possibilità che medici specialisti o di equipe possano condividere informazioni su un paziente e intraprendere azioni coordinate anche da luoghi differenti.

La piattaforma Exprivia, adottata in diverse regioni italiane, inoltre, consente il controllo dell’approvvigionamento dei farmaci, la possibilità di integrare sistemi di refertazione e archiviazione on line, dossier sanitari e fascicoli elettronici che raccolgono la storia clinica del paziente in un click.

L’attenzione di Exprivia è rivolta anche ai pazienti più fragili attraverso soluzioni tecnologiche innovative come ActiveAgeing@Home, che grazie allo sviluppo di soluzioni IT fisse e mobili, indossabili e non, consente alle persone anziane di essere monitorate e assistite all’interno delle proprie abitazioni. In ambito di Wearable Technologies sono in fase di sviluppo calze con sensori che rilevano la corretta postura o informazioni su parametri vitali e braccialetti che allertano in caso di cadute.

Nel frattempo si prevedono scenari finora inimmaginabili nell’ambito della Telemedicina su cui le attività di R&S aziendali iniziano a concentrarsi: dalla possibilità di svolgere interventi chirurgici attraverso bracci meccanici di robot teleguidati a distanza da medici che si trovano in luoghi diversi rispetto a quello in cui si trova il paziente alle ambulanze teleguidate, dotate di apparecchiature radiodiagnostiche collegate in rete con i medici ospedalieri per concordare eventuali interventi d’urgenza.