EOLO sostiene i luoghi del terremoto con “Viaggio nel paradiso della Sibilla”

898

La società di Busto Arsizio promuove una tre giorni di camminate con i muli e workshop fotografico in mezzo alla natura tra Marche e Umbria






Un trekking all’insegna dell’avventura lungo gli itinerari più suggestivi che portano a Castelluccio di Norcia, luoghi colpiti duramente dal terremoto e che ora hanno bisogno di tutto il sostegno possibile per rialzarsi e riprendere le attività sociali, produttive, commerciali e anche turistiche.

Un’iniziativa che si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio, in tempo per ammirare lo spettacolo della fioritura dei Piani di Castelluccio, e che vedrà al suo fianco anche un’azienda di Busto Arsizio, EOLO, operatore di telecomunicazioni impegnato a portare internet ultraveloce nelle aree rurali italiane.

“Viaggio nel paradiso della Sibilla” è un trekking di tre giorni da Castelsantangelo sul Nera a Castelluccio di Norcia, un percorso a piedi di media difficoltà che i partecipanti affronteranno supportati dai muli per il trasporto di zaini e attrezzature e dormendo in tenda.

Un’occasione imperdibile per fotografare i piani fioriti insieme a professionisti dell’immagine, per conoscere la geologia del paesaggio e le recenti mutazioni del territorio. A rendere quest’esperienza ancora più magica ci sarà poi il concerto, al tramonto, del Quartetto Fancelli.

EOLO ha deciso di sostenere questa iniziativa perché propone un modello di fruizione della montagna informato e responsabile, e anche per dare –per quanto possibile– sostegno e continuità alla vita delle comunità di quei meravigliosi luoghi montani colpiti dal sisma.

“Questo trekking rappresenta tutto quello che è la nostra azienda – commenta Luca Spada, presidente di EOLO –: la forza, la determinazione, la capacità di stupirsi. Saremo al fianco idealmente di chi si unirà per tre giorni alla natura, che è la nostra casa, il luogo che ci accoglie anche quando sembra ostile”.