Nuovi WatchGuard Firebox: analisi del traffico crittografato più veloce del 94% rispetto ai competitor

1290

Le nuove appliance Firebox Serie M aiutano le PMI a restare al passo con l’aumento considerevole di traffico crittografato grazie a sicurezza e prestazioni best-in-class






WatchGuard Technologies, produttore di soluzioni di sicurezza di rete avanzate, ha aggiornato le sue appliance Firebox Serie M per gestire il rapido proliferare di traffico web crittografato e offrire maggiore flessibilità con nuove porte per cavi in rame e fibra.

Con le nuove appliance M470, M570 e M670, gli utenti possono aggiungere moduli di rete addizionali per accrescere il numero di porte in rame e fibra e supportare il crescente uso di fibra 10G nei data center di imprese di medie dimensioni. Le nuove appliance Firebox della Serie M permettono anche agli utenti di ispezionare il traffico crittografato. Secondo Miercom, laboratorio di test indipendente, Firebox M370 ora offre completa ispezione HTTPS più velocemente del 94% rispetto alle soluzioni dei competitor.

I rischi

Le difese di rete che non processano e ispezionano in modo adeguato il traffico crittografato rischiano di lasciare dipendenti, clienti e partner esposti ad attacchi informatici. Secondo uno studio del 2016 di Ponemon, il 41% degli attacchi nel 2016 ha usato la crittografia per mascherare l’ingresso nella rete o per nascondere la connessione a un server “Command and Control”. Poiché il tasso di adozione continua a crescere, NSS Labs prevede che il 75% del traffico web sarà crittografato entro il 2019. Un firewall a cui manca la potenza di elaborazione necessaria per ispezionare elevati volumi di traffico crittografato dovrà spegnere alcuni servizi di sicurezza o pregiudicare il throughput per gestire il carico di lavoro.

Funzionalità chiave

•          Miglioramento delle prestazioni: come convalidato da Miercom, la nuova Serie Firebox M offre prestazioni 3 volte superiori rispetto ai prodotti dei competitor.

•          Più flessibilità grazie a una maggiore densità di porte: tutte le nuove appliance (ad eccezione del modello M370) dispongono di uno slot di espansione per ulteriori porte. Sono anche disponibili moduli di rete in fibra 4x10Gb, rame 8x1Gb o fibra 8x1Gb. 

•          Processori Intel AES-NI e chipset CaveCreek: i nuovi chipsets consentono alle nuove appliance Serie M prestazioni leader del settore nell’ispezione di contenuti HTTPS e un’elaborazione veloce del traffico anche con tutti i servizi di sicurezza attivi.