Epson conferma e rilancia gli investimenti nelle inkjet per l’ufficio

747

Ai 400 milioni di euro in nuovi impianti di produzione aggiunge 185 milioni di euro per sviluppare la tecnologia inkjet PrecisionCore

Nonostante gli analisti di mercato parlino del consolidamento della tecnologia inkjet e di una contrazione generale del mercato delle soluzioni di stampa, Epson ha annunciato lo stanziamento di 585 milioni di euro per le attività di sviluppo e produzione di tecnologie inkjet per l’ufficio.
Focalizzata sulla tecnologia inkjet per la sua estrema flessibilità e per la sua capacità di offrire vantaggi aziendali specifici, che vanno oltre quelli raggiungibili con le altre tecnologie disponibili sul mercato, l’impegno di Epson sulla tecnologia inkjet, dimostrato dall’investimento di 400 milioni di euro in nuovi impianti di produzione in Giappone e in altri Paesi, continua con una nuova iniezione di investimenti per 185 milioni di euro, destinati nello specifico allo sviluppo della tecnologia inkjet PrecisionCore nei prossimi tre anni.

Intanto, il lancio della linea di multifunzione Workforce Enterprise, avvenuto all’inizio dell’anno, risponde alla richiesta del mercato di soluzioni inkjet ad alta velocità che, sempre secondo la società di analisi IDC, saranno estremamente redditizie.
Convinta che la tecnologia inkjet continuerà a diffondersi sempre più nel mercato delle soluzioni per l’ufficio, Epson ha scelto di accrescere la propria quota di mercato nel settore della stampa per l’ufficio, un mercato che, secondo le previsioni di IDC, vale 38 milioni di euro in EMEA.

Sempre la società di analisi statunitense prevede che entro il 2020 il mercato complessivo delle soluzioni inkjet crescerà a un tasso di crescita annuale composto del 10,2% (CAGR) in Europa Occidentale. Secondo IDC, l’impatto della tecnologia inkjet nel mercato delle soluzioni per l’ufficio continuerà, sull’onda dell’aumento delle vendite di stampanti a getto d’inchiostro in ambito aziendale. Questa revisione è dimostrata dai risultati registrati da Epson, che ha visto la sua quota di mercato business inkjet salire da circa il 25% nel Q1 del 2015 al 40% nel primo trimestre del 2017 (+15%).

Oltre alla stampa in ufficio, la tecnologia inkjet ha dimostrato capacità di adattamento alle nuove esigenze del mercato e sta ridando forma a interi segmenti, dalla moda ai complementi d’arredo, dagli imballaggi alle insegne di grande formato, consentendo di stampare in tirature limitate e riducendo nel contempo costi e rifiuti.