Aspettando (a Milano) Synology 2018

846

L’edizione italiana si terrà il prossimo 17 ottobre a Milano e sarà l’occasione per presentare la nuova linea di prodotti XS/Plus/Serie Value

È tutto pronto per l’edizione italiana di Synology 2018, che si terrà a Milano, il 17 ottobre, presso l’NH Congress Center di Assago.
Sarà questa l’occasione per presentare le novità in campo hardware e software di Synology, che ha di recente annunciato una serie di soluzioni di storage progettate per una varietà di esigenze.

In particolare, il riferimento va alla nuova Serie XS DS3018xs, primo NAS tower Synology a 6 vani in grado di integrare l’avanzato processore Intel Pentium D1508 dual-core a 2,2 GHz (Turbo Boost fino a 2,6 GHz) con motore di crittografia AES-NI e una RAM scalabile fino a 32 GB. Dotato di supporti opzionali per SSD SATA M.2 e 10GbE, l’ultimo nato offre la transcodifica video H.265 4K a 10 bit, mentre il Btrfs provvede alla protezione affidabile dei dati grazie alle funzionalità di rigenerazione automatica e istantanee point-in-time.

NAS desktop completi e business-ready
A sua volta, la Serie Plus di Synology si compone dei tre modelli DS918+, DS718+ e DS218+ diversamente dotati di processore quad-core Intel Celeron J3455 e dual-core Intel Celeron J3355. Tutti sono provvisti di motore di crittografia hardware AES-NI e supportano fino a due canali di transcodifica video H.265/H.264 4K. La RAM è scalabile fino a 8 GB per il DS918+ e fino a 6 GB per gli altri due prodotti, per consentire di svolgere contemporaneamente operazioni complesse. Il DS918+ e il DS718+ sono provvisti di due porte LAN e hanno una capacità di storage rispettivamente scalabile fino a 9 e a 7 unità con Synology DX517.

Infine, per utenti aziendali e privati che desiderano gestire, proteggere e condividere con efficienza i loro dati critici, Synology ha annunciato il DS418 che, nella Serie Value, propone un dispositivo munito di processore quad-core 1,4 GHz, con motore di crittografia hardware, 2 GB di RAM, due porte LAN e un motore che supporta la transcodifica H.265 4K da utilizzare come libreria multimediale.

Tutti i nuovi dispositivi annunciati sono gestiti da DiskStation Manager (DSM) 6.1, il sistema operativo più avanzato e intuitivo per i dispositivi NAS, che offre un’ampia gamma di applicazioni per migliorare la produttività sul lavoro.