Rosenberger OSI fa il cablaggio degli uffici e degli edifici

973

Il produttore di infrastrutture di cablaggio innovative ha presentato un nuovo portafoglio di soluzioni denominato PerCONNECT

Per offrire un’efficiente gestione delle infrastrutture di cablaggio negli edifici Rosenberger Optical Solutions & Infrastructure ha presentato il portafoglio di soluzioni PerCONNECT.
Lato hardware, la soluzione Rosenberger OSI si basa sulla realizzazione in fabbrica di cavi precablati, sulla progettazione di rete avanzata e sulla rapida installazione in campo da parte di esperti partner qualificati.
Obiettivo: offrire un portafoglio innovativo per LAN e soluzioni in rame per gli utenti finali, utili ottenere importanti risparmi sui costi e sui tempi in modo da aumentare significativamente l’efficienza di un progetto.

Dalle soluzioni infrastrutturali per datacenter ad applicazioni per il cablaggio
L’importanza crescente della larghezza di banda per le applicazioni di oggi, gli sviluppi attesi per i prossimi anni e la costante convergenza dei diversi settori all’interno dell’informatica hanno spinto Rosenberger OSI a incominciare a offrire la propria esperienza come specialista per soluzioni infrastrutturali per datacenter e applicazioni ad alta velocità anche nel settore del cablaggio degli uffici e degli edifici.

Da qui l’offerta di PerCONNECT, con la quale Rosenberger OSI offre un portafoglio completo di soluzioni per un efficiente e moderno sistema di cablaggio per edifici. Nell’ambito di questa tecnologia vengono offerte soluzioni in fibra ottica pre-assemblata e cavi in rame, anche se l’attenzione innovativa è posta sempre sulla fibra ottica.

In linea con lo slogan “keep it simple, but smart”, il team di esperti di Rosenberger OSI per la progettazione di cablaggi si basa sulla flessibilità operativa, sulla modularità anche grazie a prodotti pre-assemblati unici, oltre che un’installazione semplice e rapida, per garantire alte prestazioni a un’infrastruttura di un complesso edilizio per molti anni a venire.

Efficiente, conveniente e rivolto al futuro
Nelle realizzazioni, il progetto di cablaggio è definito in anticipo e in campo dagli specialisti di casa Rosenberger OSI o dai suoi esperti qualificati, in modo da ottenere risparmi di tempo e costi. Rosenberger OSI si avvale di cavi in fibra ottica pre-assemblati da un lato, semplificando l’installazione sul posto. Il portafoglio di PerCONNECT è caratterizzato anche da cavi in fibra ottica di diametro ridotto e privi di gel, per semplificare notevolmente la terminazione sul posto. La riduzione del diametro dei cavi porta anche a una notevole riduzione del carico di fuoco (almeno il 15%), e quindi fornire molta più sicurezza per il futuro, in quanto la quantità e il volume dei cavi nei condotti è ridotta e anche le operazioni di rimozione sono notevolmente migliorate. I cavi sono disponibili anche in classe B2 (CPR) – attualmente la più alta classe di protezione antincendio. Se vengono utilizzati anche cavi di collegamento terminati con connettori MTP, le attività d’installazione possono anche essere ridotte enormemente. Per i cablaggi predisposti sotto il pavimento, Rosenberger OSI utilizza una soluzione in rame, sia nella versione pre-assemblata oppure in modo tradizionale a componenti.

Servizio completo in fase di progetto
Oltre a fornire soluzioni di cablaggio, gli esperti di Rosenberger OSI e i suoi partner locali adeguatamente qualificati possono anche occuparsi delle attività di progettazione e installazione dei cablaggi per uffici e gli edifici.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Thomas Schmidt, amministratore delegato dell’azienda tedesca: «Con il nostro portafoglio innovativo per LAN è possibile ottenere importanti risparmi sui costi e sui tempi per aumentare significativamente l’efficienza di un progetto. La ragione è che la tecnologia a fibre ottiche ha capacità di trasmissione virtualmente illimitate e, quindi, è assolutamente rivolta al futuro, mentre solo gli ultimi metri per una postazione d’utente sono realizzati in rame. Ma una riprogettazione non è sempre necessaria. In linea con la nostra strategia, spesso consigliamo piccoli aggiornamenti che sono spesso sufficienti per un funzionamento efficiente e continuativo dell’infrastruttura dei dati».