BTicino forma i giovani sviluppatori digitali

1049

Sarà partner dell’Università di Salerno nei corsi di formazione realizzati con l’iOS Foundation Program per lo sviluppo dei sistemi digitali e IoT

Bticino è nel ristretto numero dei partner tecnologici del DIEMDipartimento di Ingegneria dell’Informazione ed Elettrica e Matematica Applicata, nominati dal MIUR a supporto delle attività di sviluppo dei nuovi corsi lanciati dall’Università degli Studi di Salerno per la formazione, in collaborazione con Apple, dei futuri programmatori digitali.

Nello specifico, l’iOS Foundation Program @UNISA prevede 4 corsi annui, in inglese e in italiano, con docenti formati da Apple, di 60 ore ciascuno, aperti a 120 studenti provenienti dai corsi di studio di Laurea triennale e Magistrale dell’Ateneo Salernitano.

Ferma nella consapevolezza che investire nella formazione è fondamentale per migliorare la qualità della vita, BTicino ha fatto sapere per bocca del suo amministratore delegato, Franco Villani, di essere orgogliosa di essere partner di questa iniziativa «che, siamo certi, contribuirà a rendere l’Italia, attraverso i suoi giovani talenti e professionisti, protagonista nell’ulteriore sviluppo dei sistemi digitali e IoT».

Consapevolezza dei consumi energetici e controllo degli oggetti connessi
La capofila del gruppo Legrand in Italia, già leader nel settore della smart home e dell’IoT con il suo programma Eliot per gli oggetti connessi, supporterà attivamente, in qualità di partner tecnologico del DIEM, gli studenti nella fase di realizzazione dei project work, proponendo idee di App innovative nel settore domotico e IoT, in particolare per favorire la consapevolezza dei consumi energetici e per il controllo degli oggetti connessi.