Replica sincrona con InfiniBox R4 di Infinidat

917

Quarto rilascio dal lancio di InfiniBox da ottobre 2013, l’ultimo nato introduce anche altre tre funzionalità innovative. Vediamo quali

Infinidat ha annunciato l’ultima versione del microcode di InfiniBox, InfiniBox R4, destinato a introdurre – in primis – un’implementazione tutta nuova della replica sincrona per assicurare la latenza più bassa del settore.

Nello specifico, InfiniBox Synchronous Replication migliora lo standard del settore di oltre il 25% offrendo una latenza sub-400 μs, pur garantendo massima facilità di configurazione e gestione.
Ma i miglioramenti introdotti non si fermano qui.

InfiniBox R4 include, infatti, una funzionalità di Quality of Services (QoS) basata sulla cache neuronale di Infinidat che elimina i tier degli storage tradizionali.

Progettato per consentire di fornire diversi livelli di servizio e alte prestazioni senza richiedere l’acquisto e la gestione di molteplici tier di storage fisico, InfiniBox R4 cambia le regole del gioco per i fornitori di servizi che desiderano semplificare l’efficienza operativa, snellire il capacity planning e trasferire tali benefici ai clienti.

C’è anche la replica asincrona e il TreeQs per NAS
InfiniBox R4 introduce anche la replica asincrona e il TreeQs per NAS.
La prima condivide un set di funzionalità comuni con la SAN e fornisce un Recovery Point Objective (RPO) di 4 secondi, un miglioramento di 10 volte rispetto all’attuale leader di mercato. La funzionalità supporta la replica di filesystem cloud-scale e miliardi di file con impatto zero-latency.

A sua volta, il NAS TreeQs consente un controllo granulare sulla gestione dei file system, permettendo agli operatori di applicare user quota a livello di directory, semplificando così la migrazione da NAS legacy e abilitando capacità di reporting per app e per progetto. InfiniBox TreeQs scala a milioni di quote senza impattare sulle prestazioni.

Innovazioni di software engineering
Oltre a fornire funzionalità innovative, InfiniBox R4 innova il modo in cui Infinidat sviluppa, testa e fornisce codici e disponibilità a sette nove su scala petabyte, consentendo il consolidamento di workload misti per i clienti Infinidat in molti settori.

Già disponibile per implementazioni selezionate, la soluzione sarà offerta in maniera più estesa da dicembre 2017. Come di consueto per tutte le versioni di Infinidat, tutte le nuove funzionalità sono incluse nel prezzo base di acquisto, senza costi aggiuntivi di licenza.