25 anni di successi per RS in Italia

715

Aperta nel 1992, la filiale italiana conta oggi 150 dipendenti che, tra Cinisello B.mo e Vimodrone si occupano di un business prevalentemente online

RS Components, azienda che da sempre unisce la qualità dei propri prodotti all’efficienza dei servizi, festeggia i 25 anni di attività in Italia.
Fondata nel 1937 a Londra con il nome di Radiospares, il distributore globale di prodotti di elettronica e manutenzione ha aperto nel 1992 la sede italiana a Vimodrone, nella prima cintura di Milano.
Qui è rimasto il centro logistico e magazzino, mentre gli uffici si sono spostati a Cinisello Balsamo nel 2000.

Tra le tappe salienti del successo italiano, l’apertura nel 1997 del sito internet che, per pochi anni, prima di diventare il primo canale di vendita dell’azienda, ha affiancato lo storico catalogo RS.
Da allora, l’online rappresenta il 75% del fatturato dello specialista, che conta oggi oltre 150 dipendenti, 500.000 prodotti a catalogo e un’evasione degli ordini in 24/48 ore.

Non un semplice distributore
In questi 25 anni RS si è strutturata per essere definita, sempre più, come un partner per i propri clienti e fornitori, andando oltre al ruolo del semplice distributore. Lo testimonia anche l’introduzione, avvenuta dal 2010 al 2016, del lancio del primo DesignSpark, il sito internet che offre risorse di progettazione online e strumenti scaricabili gratuitamente, a cui si sono aggiunti negli anni successivi DesignSpark PCB, un software professionale per la progettazione di PCB con funzionalità schematic-capture, DesignSpark Mechanical, un avanzato CAD di modellazione solida 3D, e DesignSpark Electrical, un pacchetto CAD completo pensato appositamente per la progettazione di quadri, impianti e sistemi elettrici.

Nel 2016 RS ha, inoltre, lanciato la propria strategia di private label introducendo il marchio globale RS Pro, che comprende oltre 40.000 prodotti industriali e componenti elettronici, caratterizzati da qualità elevata e convenienza.

In aggiunta, nello stesso anno, in occasione di Electronica 2016, RS ha presentato il suo innovativo strumento per la valutazione dei rischi associati al ciclo di vita dei prodotti, l’Obsolescence Manager, disponibile gratuitamente per tutti i propri clienti.