Wiko e Tinno uniscono le forze

782

L’obiettivo è di diventare un unico importante attore della Mobile Industry

Dopo 7 anni di solida partnership, Wiko e Tinno annunciano ufficialmente la loro fusione.

La manovra consoliderà ancor più la posizione di Wiko nel mercato globale, permettendogli così di continuare a perseguire la volontà di diventare uno dei maggiori produttori mondiali dell’industria Mobile. Fondato a Marsiglia nel 2011, il brand francese di smartphone nasce dalla stretta collaborazione tra Laurent Dahan e James Lin, Presidente del gruppo Tinno, i quali hanno unito le loro forti competenze per scrivere una storia di successi a livello globale: Wiko, con la sua expertise nel mercato, una strategia al consumatore e la peculiare struttura commerciale, e Tinno, con il suo know-how del mondo industriale e la capacità produttiva.

Da allora, Tinno ha accresciuto la sua esperienza nel campo della Ricerca e Sviluppo, dell’ingegneria e della produzione, con quattro centri R&D e due siti produttivi. Parallelamente, Wiko è diventata una realtà solida in più di 30 paesi nel mondo, aggiudicandosi anche uno spazio nella Top 5 dei brand di smartphone in Europa Occidentale (Source: Open Market, Counterpoint).

Per Wiko la fusione è un processo naturale e strategico verso una collaborazione intesa a rafforzare la sua posizione nel mercato globale. Il team di Marsiglia – che definisce lo spirito del brand e sviluppa l’esperienza utente, il marketing e le attività di vendita – da ora beneficerà di maggiore supporto e agilità da parte dei partner cinesi. I due fondatori, nonché amici di lunga data, guideranno la società congiuntamente.

I due fondatori, nonché amici di lunga data, guideranno la società congiuntamente: il nuovo Comitato direttivo di Wiko sarà composto da James Lin, nel ruolo di Presidente, Laurent Dahan, Vice Presidente Senior, Michel Assadourian e Julien Heang, Vice Presidenti.