Tech Data e il programma After Sales Management

Implementato anche in Italia, il programma permette a tutte le filiali di gestire in modo efficiente e rapido, attraverso il sito e-commerce, le problematiche post vendita, aiutando i rivenditori a diminuire i costi e a fornire un livello di servizio più alto.

Sviluppato da Tech Data con l’obiettivo di migliorare l’esperienza del cliente su resi di prodotto, gestione e risoluzione di incidenti e contestazione su consegne e fatture, il programma pan-Europeo After Sales Management (Asm) è stato implementato anche in Italia. In base a quanto stabilito dal programma, i clienti rivenditori viene consentito l’accesso a strumenti Web-based con cui possono presentare richiesta di servizi post vendita in modo semplice e veloce. Sistemi di back office automatizzati permettono a Tech Data di fornire risposte rapide, accurate e pertinenti. Partita nel Regno Unito (paese pilota) questa iniziativa è stata estesa all’Italia, alla Spagna, al Portogallo, alla Germania e all’Austria ed entro la metà del 2010 sarà implementata in tutte le filiali europee di Tech Data. L’azienda, che sta dedicando molte risorse per ottenere un’integrazione pianificata e attenta, ha attivato anche un programma di training e di change management per assicurare che i sistemi siano completamente operativi e che i rivenditori inizino a beneficiare dei nuovi strumenti e dei processi senza ritardi. «Per il programma Asm abbiamo sviluppato e introdotto nuove procedure e nuovi standard che ci garantiscono di soddisfare le aspettative del cliente quando viene richiesta la risoluzione dei problemi – ha affermato Alfonso Alamilla, director of excellence in marketing execution Emea di Tech Data -. Con la messa di atto di un insieme di processi coerenti, affidabili e ottimizzati, i rivenditori sanno sempre che la risoluzione rapida ed efficace delle problematiche post vendita viene espletata da Tech Data. Questo permette loro di concentrare l’attenzione sul business incrementando il livello di servizio nei confronti della loro clientela».

Silvia Viganò