Emerson ha completato l’acquisizione di Chloride

Chloride consolida ulteriormente la posizione globale di Emerson apportando la propria tecnologia industriale Ups e la propria base clienti.

Emerson ha annunciato di avere completato l’acquisizione di Chloride Group che entra così a far parte dei grandi marchi che costituiscono Emerson Network Power.

Questa acquisizione darà nuovo impulso alla strategia di sviluppo globale a lungo termine di Emerson per quanto riguarda i gruppi di continuità e le soluzioni integrate per i data center. Come precedentemente annunciato, il prezzo di acquisto è stato di circa 1,5 miliardi di dollari.

Chloride, azienda leader nella tecnologia Ups, nell’assistenza tecnica e in soluzioni personalizzate nel campo dell’alimentazione elettrica per un’ampia gamma di applicazioni, con la sua forte presenza in Europa, si aggiunge agli altri marchi leader di Emerson Network Power, tra cui Liebert, Avocent, Energy Systems, Knurr, Asco e Aperture.

L’ingresso di Chloride rafforza la capacità di Emerson di garantire la business-critical continuità e di offrire soluzioni complete per l’alimentazione elettrica per le infrastrutture informatiche. Peter Loconto, presidente di Network Power’s Energy Systems, è stato chiamato a dirigere la nuova organizzazione europea di Emerson Network Power.

A Loconto faranno riferimento le divisioni di Emerson Network Power in Europa, oltre alla neoacquisita azienda Chloride, che sarà diretta da Tim Cobbold, attualmente chief executive di Chloride. «Siamo entusiasti per le nuove opportunità e opzioni che si aprono per i nostri clienti con l’ingresso di Chloride – ha dichiarato Ed Feeney, executive vice president di Emerson e business leader di Emerson Network Power -. Chloride è un’azienda di riferimento, che vanta una posizione di leadership in Europa e una solida rete di rapporti nel settore industriale: rappresenta il complemento di tutto ciò che facciamo».

Silvia Viganò