Zycko Italy, continua il trend positivo

Il distributore a valore aggiunto si afferma sempre più sul mercato italiano, concludendo l’anno fiscale 2011 con un incremento del fatturato di oltre il 30 per cento e con più di 170 clienti all’attivo.

Zycko Italy ha registrato anche per l’anno fiscale 2011, conclusosi a marzo, risultati di tutto rispetto: il fatturato complessivo ha raggiunto 8 milioni di euro con una crescita del 30 per cento rispetto all’anno precedente. Il numero di partner attivi è passato da 150 a 170, con un aumento prossimo al 14 per cento. Questi dati contribuiscono a dare rilievo anche all’ottimo andamento dell’intero Gruppo Zycko, che ha ottenuto un aumento del 22 per cento rispetto all’anno passato.

La crescita è stata favorita dalla strategia messa in atto dal distributore, che focalizza la propria attenzione soprattutto sulle nuove tecnologie come videoconferenza, virtualizzazione e cloud, per rispondere puntualmente alle diverse esigenze del mercato. In questo contesto, l’obiettivo dell’anno è quello di ampliare il proprio portfolio, supportando e valorizzando le nuove offerte dei vendor già consolidati, come le soluzioni di monitoring e di cloud computing di Riverbed, oppure i prodotti per la videoconferenza multi-sito e le appliance per lo streaming di LifeSize. Inoltre, è da sottolineare l’ingresso di due nuovi marchi di rilievo: Barracuda Networks, azienda californiana specializzata nello sviluppo di soluzioni di sicurezza, load e link balancing e protezione dei dati, e Huawei Symantec, società nata dalla joint venture tra Symantec e Huawei Technologies, che arricchisce la proposta di Zycko in ambito storage. Per l’anno fiscale 2012, Zycko punta anche ad ampliare ulteriormente l’offerta dei prodotti ProLabs, un brand di alta gamma per gli accessori e le infrastrutture di data center, come transceiver, memorie, media converter, cabinet, cable management e Kvm switch.

«L’offerta di Zycko è tecnologicamente all’avanguardia e i nostri partner, che operano in diversi ambiti, ci consentono di ampliare il nostro raggio di azione, che non è verticalizzato su un unico mercato, ma comprende aree diverse per settore, grandezza e localizzazione – ha spiegato Piera Loche, managing director di Zycko Italy -. In questo modo, siamo in grado di rivolgerci a un bacino eterogeneo di end user mid ed enterprise proponendo soluzioni di qualità che soddisfino le loro esigenze e che innovino l’offerta tecnologica del partner. I successi ottenuti anche quest’anno sono la conferma che stiamo rivolgendo il nostro impegno nella giusta direzione. Inoltre, siamo stati premiati sia da Riverbed sia da LifeSize come miglior partner, a prova dell’elevata professionalità che contraddistingue la nostra offerta. Guardando al futuro, prevediamo di poter raggiungere nell’anno fiscale in corso un incremento del 25 per cento».

Silvia Viganò