Emerson e Ibm insieme per l’efficienza del data center

Il software Ibm di gestione di servizi IT si integra con la piattaforma Trellis di Emerson Network Power.

Emerson Network Power combinerà le funzionalità della piattaforma Trellis con il software Ibm di gestione dei servizi IT (Itsm) per ottimizzare la gestione delle risorse del data center.

Questa soluzione integrata di gestione dell’infrastruttura del data center (Dcim) offrirà una maggiore efficienza energetica e operativa e un miglioramento delle prestazioni dei servizi IT.

Brocade, cliente di Emerson, è una delle imprese che fanno un uso intensivo di sistemi IT e che devono risolvere difficoltà infrastrutturali correlate alla crescita. L’azienda riconosce il valore della combinazione delle funzionalità Dcim e Itsm per fornire informazioni e dati statistici a supporto dell’allocazione e dell’investimento strategico delle risorse.

«Ottenere di più impegnando meno risorse è la politica operativa di prassi in ambito IT e data center. Inoltre, il mix di asset fisici e virtuali sta crescendo in modo esponenziale – ha sottolineato Valery Sokolov, senior manager, Engineering Lab Services di Brocade -. A fronte di queste tendenze, esiste una reale giustificazione economica per strumenti e applicazioni che offrano la visibilità e i dati statistici necessari per gestire risorse e strutture IT. In questo senso, le applicazioni di Dcim e Itsm diventano cruciali per fornire i dati necessari a raggiungere l’obiettivo, oltre a pianificare e modellare la crescita».

L’integrazione del software Ibm con la piattaforma Trellis Emerson offrirà una visibilità in tempo reale sulle applicazioni IT, attraverso tutti i componenti dell’infrastruttura, fino alla rete di alimentazione, permettendo una gestione olistica dell’ecosistema del data center. Queste informazioni possono essere utilizzate per migliorare l’efficienza energetica e l’impiego dello spazio, risolvere i problemi, fornire le risorse in tempi rapidi e incrementare l’efficienza operativa, riducendo il rischio di tempi di fermo e ottimizzando le prestazioni dei servizi IT.

«Gestire i vincoli fisici dello spazio e dell’alimentazione nel data center sta diventando una sfida sempre più impegnativa per le aziende. Questa difficoltà, abbinata alla crescente esigenza di servizi IT affidabili e agili, ha portato i nostri clienti al nodo cruciale di trovare una soluzione efficiente in termini di costi – ha osservato Jamie Thomas, vicepresidente, strategia e sviluppo Tivoli, Ibm».

«Questa collaborazione con Ibm è una conferma della nostra strategia Dcim e della capacità della piattaforma Trellis di migliorare la gestione dei data center – ha aggiunto Steve Hassell, presidente della divisione Avocent di Emerson Network Power -. Da qui nasceranno strategie di ingegnerizzazione, sviluppo e go-to-market, e stiamo compiendo notevoli investimenti per sfruttare il potenziale del lavoro in comune». Nell’ambito di questa collaborazione, Ibm rivenderà la piattaforma Emerson Trellis come propria soluzione Dcim».

 

Silvia Viganò