Canon è di nuovo Digital Imaging Partner alla Triennale di Milano

Per Subhuman, Inhuman e Superhuman, la prima retrospettiva dedicata a Rick Owens, Canon conferma la sua collaborazione con l’arte

Subhuman, Inhuman e Superhuman è la mostra dedicata al visionario stilista e furniture designer Rick Owens di cui Canon è Digital Imaging Partner.

Allestita alla Triennale fino al prossimo 25 marzo, la prima retrospettiva dedicata allo stilista statunitense conferma la sempre più consolidata collaborazione di Canon con la Triennale di Milano, nata per valorizzare l’arte in tutte le sue forme.

Il contributo in qualità di Digital Imaging Partner della mostra si è, infatti, concretizzato con la messa a disposizione della più avanzata tecnologia di videoproiezione. Grazie ai quattro proiettori Canon WUX6010, che assicurano un’alta fedeltà cromatica e la riproduzione dei contenuti in altissima definizione, è stato, infatti, possibile realizzare una videoproiezione immersiva, tale da offrire ai visitatori un’esperienza artistica unica.

Come sottolineato ancora una volta da Massimiliano Ceravolo, Marketing Director Consumer and Professional Imaging groups di Canon Italia: «Crediamo fortemente nell’innovazione tecnologica come valido alleato nel promuovere il settore dell’arte, conservandone il valore storico e rendendolo fruibile a un numero sempre maggiore di persone. Il contributo di Canon a questa mostra dedicata al genio poliedrico di Rick Owens è un ottimo esempio di come le tecnologie possano innovare la fruizione e la valorizzazione delle opere d’arte di ogni tempo».