Xerox stampa i libri di aspiranti scrittori

Il 20 e il 21 gennaio, presso Il Salone della Cultura di Milano, la società promuoverà l’iniziativa “Stampa il tuo libro”

Presso gli spazi di SuperStudio Più in via Tortona 27, a Milano, torna Il Salone della Cultura, un vero e proprio momento di incontro per editori, librai, collezionisti ma anche semplici appassionati che nella due giorni potranno vivere esperienze interattive e formative.

Al suo interno, per il secondo anno consecutivo, Xerox sarà è partner dell’iniziativa nell’ottica di dare voce alla passione, dimostrando come la tecnologia possa anche essere veicolo di emozioni.
In tal senso, Xerox promuoverà, insieme a Il Salone della Cultura e a Mediagraf, l’iniziativa “Stampa il tuo libro”: ogni scrittore in erba che nutra il sogno di veder pubblicato il proprio libro avrà la possibilità di ritirarlo gratuitamente in 10 copie, rilegate e numerate.

Xerox_Versant_180_PressA trasformare questo desiderio in realtà sarà il sistema di stampa Xerox Versant 180 Color Digital Press messo a disposizione da Xerox per Il Salone della Cultura, che darà alla luce libri contenenti elementi di testo e immagini, fino a un massimo di 32 pagine.

Chi volesse provare la sensazione di stringere tra le mani il proprio libro potrà inviare i file tramite il sito https://salonedellacultura.it/stampa-il-tuo-libro/, per ritirare poi le proprie copie durante la manifestazione.

Evento nell’evento 
Comunicare emozione: Foto e introspezione” sarà invece il tema dell’intervento che Xerox terrà sabato 20 gennaio dalle ore 14.15 alle 14.45, presso la Sala 1. Interverranno Stefano Torsello, Production Marketing Manager di Xerox e Antonio Manta, fotografo e stampatore Fine Art, che presenterà con l’occasione il suo nuovo libro “L’uomo contrario”.

Fedeli al motto “Set the page free”
Xerox-Project-Set-the-Page-Free_a29ff2bc-f2d9-4e8a-8344-ec9f18ae57f5-prvCome riferito in una nota ufficiale da Daniele Puccio, Presidente e AD di Xerox: «La compagnia più innovativa a occuparsi di stampa non poteva mancare all’appuntamento che rispecchia al meglio il senso del suo motto di oggi: “Set the page free”. Liberare la pagina significa farle spiccare il volo tra le alte sfere della creatività e dare risalto a ogni possibile interpolazione, idea, proposta e creazione. Grazie al supporto del partner Xerox M.C. System, Bianco Digitale, abbiamo inoltre potuto liberare il colore e dare al documento un effetto 3D attraverso soluzioni innovative che utilizzano bianco e fluorescente, creando una sinergia perfetta con il progetto ideato da Matteo Luteriani e Sergio Malavasi, per esprimere appieno le potenzialità del legame tra carta e digitale».