Aerohive Networks lancia la prima famiglia di access point 802.11ax di classe enterprise

1604

I nuovi dispositivi saranno meglio bilanciati, con prestazioni quasi equivalenti in download e upload, e potranno gestire una maggiore densità di client in maniera più efficiente

Oggi le persone si aspettano di essere connesse con l’ufficio, gli amici e i parenti sempre e in ogni luogo, per la maggior parte del tempo tramite connessioni WiFi.

 

Per questo Aerohive Networks, società specialista nel cloud networking, annuncia la prima famiglia sul mercato di access point 802.11ax di classe enterprise. Nel corso del 2018 saranno rilasciati tre modelli –  AP630, AP650, AP650X – tutti conformi allo standard 802.11ax  e totalmente compatibili con i dispositivi WiFi esistenti. I dispositivi 802.11ax saranno, rispetto a quelli della generazione precedente, meglio bilanciati, con prestazioni quasi equivalenti in download e upload, e potranno gestire una maggiore densità di client in maniera più efficiente tramite una nuova funzione di condivisione dei canali. Inoltre, permetteranno di aumentare la durata delle batterie grazie a una funzione di programmazione del risveglio che permette agli access point di dire ai client quando andare in stand by per risparmiare energia. La maggiore efficienza permetterà ai dispositivi 802.11ax di offrire un throughput di almeno 4 volte quello dei sistemi 802.11ac.

 

Gli access point Aerohive 802.11ax avranno un moderno design industriale che ne permetterà l’inserimento in ogni arredo e potranno essere agevolmente montati nei soffitti abilitati mediante staffe compatibili. L’installazione attraverso le nuove staffe richiede meno di un minuto, mentre la rimozione è questione di secondi. Gli access point  Aerohive AP650 e 650X saranno entrambi equipaggiati con le antenne dual 5 Ghz software defined e connettività 802.3bz in backhaul. Il modello AP650X avrà una maggiore tolleranza alle temperature e sarà dotato di antenne esterne per contesti industriali in ambienti difficili da raggiungere. Tutti gli access point avranno connettività BLE e USB integrata per supportare servizi avanzati basati sulla posizione e potranno offrire ulteriori opzioni di accesso wireless per l’IoT e altri dispositivi.