UPS per la bassa tensione: Eaton ottimizza la gamma 93PS

986

I modelli da 8 e 10 kW offrono caratteristiche premium in versioni compatte e con rating più bassi, ideali per sale server e applicazioni It critiche

Eaton, fornitore di soluzioni per la gestione dell’energia, ottimizza la propria gamma di gruppi di continuità (UPS) 93PS per valori di potenza più bassi, compresi tra 8 e 10kW.

L'ampliamento della gamma per potenze più basse consente ai professionisti IT di selezionare l'UPS ottimale per le proprie esigenze, in versione modulare o monolite. Questo contribuisce a ridurre i costi dell’investimento iniziale e successivamente del costo dell'energia, abilitando un approccio più flessibile alla gestione del sistema.Eaton_93PS_10KW_UPS_Front-low

La gamma 93PS include diverse funzioni esclusive Eaton progettate per fornire la massima disponibilità possibile per le infrastrutture critiche. Tra queste: Hot Sync, tecnologia brevettata Eaton per la condivisione del carico tra UPS, che elimina qualsiasi singolo punto di guasto in un sistema UPS in parallelo; Advanced Battery Management (ABM), che abilita la ricarica intelligente e prolunga la durata delle batterie. Inoltre, grazie a componenti di sicurezza integrati pre-progettati, pre-testati e pre-installati, 93PS di Eaton include funzioni volte a garantire sicurezza di installazione e utilizzo, come la protezione di backfeed e i fusibili ultra rapidi sull'interruttore statico.

I nuovi modelli supportano il software Eaton Intelligent Power Management (IPM), ideale per i data center di dimensioni più modeste, specialmente grazie alla sua capacità di integrarsi con i sistemi esistenti e di automatizzare le funzioni di gestione dell'alimentazione. Attraverso un unico pannello, il software IPM di Eaton consente al data center o a un IT manager di monitorare e gestire l'UPS come parte integrante dell’alimentazione e dell'infrastruttura IT. L'interfaccia web-based consente dì monitorare più UPS e altre apparecchiature di alimentazione. Nei data center virtualizzati, il software IPM può essere collegato ai sistemi di gestione della virtualizzazione esistenti consentendo agli utenti di configurare facilmente l'automazione basata su policy per eventi dovuti all’alimentazione, quali la gestione dei carichi e il loro spegnimento controllato.

La gamma 93PS comprende versioni da 8 e 10kW, con o senza batterie interne e la possibilità di integrare armadi batteria esterni.