Da Panasonic una nuova gamma di telecamere da studio

La società ha svelato a ISE 2018 un nuovo sistema di telecamere da studio per la produzione, il noleggio e gli eventi live

Panasonic Business ha scelto ISE 2018 per annunciare il lancio di un nuovo sistema di telecamere da studio per la produzione, il noleggio e gli eventi live.

Nello specifico, la nuova AK-UC4000 con sensore MOS S35mm arricchisce ulteriormente la gamma di telecamere da studio Panasonic; registra sia in Full HD che in Ultra HD e sarà disponibile in Europa e in Nord America nella primavera del 2018.

Progettata per diventare il prossimo top di gamma tra le telecamere da studio l’AK-UC4000 viene proposta insieme a una nuova unità di controllo denominata AK-UCU600 (nella foto qui in basso). Entrambe condividono lo stesso formato del sistema UC3000, ma si distinguono per il sensore dell’immagine 4,4K in UHD, che raggiunge 2.000 linee TV e garantisce un rapporto segnale/rumore di 62 dB.

AK-UCU600 - image 3La dotazione standard comprende 2 uscite SDI 12G e 4 3G (altre 4 uscite 3G sono disponibili come opzionali).
Tutte le uscite supportano la produzione in HDR (HLG) e in SDR in modo indipendente.

Un’interfaccia MoIP (Media over IP), con SMPTE-2022 e SMPTE-2110 per le configurazioni di utilizzo in remoto sarà, inoltre, disponibile come soluzione opzionale nell’autunno del 2018.

Nel corso del 2018 il sistema telecamera AK-UC4000 integrerà il supporto HD ad alta velocità commutabile 2x, 3x e 4x come feature di serie.

La telecamera presentata ad Amsterdam come parte di un sistema da studio comprendente l’unità di controllo della telecamera AK-UCU600, il pannello operativo remoto AK-HRP1000 e il visualizzatore a colori LCD AK-HVF100.

Il costo complessivo previsto per il sistema completo, sarà inferiore a 60.000 euro.