Canale: nuove opportunità con l’IoT e l’Edge Computing

1270

Queste tecnologie richiedono monitoraggio remoto, implementazione standardizzata e sicurezza fisica. Disponibile per il download la guida sui benefici dell’Edge Computing

Le opportunità date dall’edge computing e dall' Internet of Things (IoT) per i partner di canale stanno per raggiungere il loro massimo picco grazie alla crescita esponenziale di queste tecnologie. Secondo proiezioni di IDC, la spesa per l’IoT raggiungerà 1,3 trilioni di dollari entro il 2020, e il 43% dei dati dell'Internet of Things sarà processato a livello di edge, alla periferia della rete. Il report dell’analista prevede inoltre che il numero di "cose connesse" raggiungerà i 30 miliardi nel 2020 per salire a 80 miliardi nei successivi 25 anni. Un trend che pone le basi per notevoli opportunità di crescita per il canale.

I Channel Partner, in particolare gli integratori di rete, i Managed Service Provider (MSP) e i provider con esperienza in SaaS (Software as a Service) e servizi hosted, si trovano nella posizione ideale per cogliere le opportunità create da queste tecnologie. Infatti, per mantenere i sistemi funzionanti in modo ottimale per i processi decisionali in tempo reale, sia l'IoT che l’edge computing richiedono monitoraggio remoto, implementazione standardizzata e sicurezza fisica.

L’obiettivo dell’IoT è quello di mettere in comunicazione tra loro tutti i dispositivi o macchinari che possono essere collegati tramite Internet, o tramite comunicazioni private a banda larga, per generare un flusso continuo di informazioni che aiuti le organizzazioni a perfezionare il loro funzionamento e a produrre risultati migliori. Per processare i dati che fluiscono da questi dispositivi sarà necessaria una larghezza di banda e di memorizzazione molto più ampia della capacità attuale.

Oltre alla raccolta dei dati, le aziende avranno sempre più bisogno di supporto per accedere e utilizzare tali dati in modo efficiente per prendere decisioni aziendali e avere maggior controllo sui costi. A causa del volume dei dati e della quantità di connessioni di rete necessarie per la loro trasmissione, sarà necessario disporre di un'infrastruttura distribuita o on premise e di adeguate piattaforme di gestione del sistema. L'utilizzo in cloud di questi sistemi ad alta intensità di dati può essere problematico. Se i dati devono viaggiare centinaia o migliaia di miglia fino a un cloud centralizzato, la latenza che si verifica potrebbe influire sulla rapidità con cui viene eseguita l'azione richiesta.

L’edge computing soddisfa queste esigenze creando una rete di micro data center che elaborano i dati appena fuori – o all’edge – del punto in cui i dati vengono generati. Ciò elimina i problemi di latenza, aumenta l'affidabilità e consente di prendere decisioni in tempo reale. Il local edge computing fornisce delle stazioni tra infrastrutture cloud, reti aziendali e data center per mantenere le cose in movimento come dovrebbero.

Il ruolo del Canale

L’edge computing non sostituisce il cloud. Le infrastrutture cloud continueranno a gestire enormi quantità di dati, ma si tratta di dati che, per la maggior parte, non richiedono risposte in tempo reale. Il cloud centralizza l'elaborazione e la memorizzazione dei dati, l'Internet of Things richiede di attivare infrastrutture a livello di edge per consentire il processo decisionale in tempo reale. Man mano che le aziende si attiveranno nell'implementazione dell'IoT, molte si renderanno conto di aver bisogno di un approccio decentralizzato.

E si rivolgeranno ai loro partner di canale affinché li aiutino. Quando le infrastrutture aziendali si espandono per includere componenti cloud e edge, oltre alle risorse on premise, avranno bisogno di fornitori di servizi per supportare, mantenere, monitorare e proteggere le loro applicazioni IoT e far funzionare la loro infrastruttura IT a livello di edge.

L’edge crea nuove opportunità per integratori di rete, MSP e fornitori di soluzioni IT. I clienti esistenti si rivolgeranno ai loro fornitori per aiutarli a impostare e gestire i loro asset edge. Altri clienti, nel frattempo, cercheranno fornitori con la competenza necessaria per fare lo stesso per loro.

L' opportunità dell’edge comporta anche vantaggi a lungo termine per i partner di canale. Anche successivamente all'implementazione, infatti, possono offrire ai clienti il supporto per la gestione dell'infrastruttura, mantenendo i sistemi in funzione, gestendo il cablaggio e la tecnologia di alimentazione e raffreddamento.

Il nuovo e coraggioso mondo dell'IoT e dell’edge computing porterà un insieme di cloud, on-premise e edge computing che idealmente funzioneranno in armonia per favorire efficienze operative e migliori risultati di business. Affinché queste tecnologie mantengano la promessa di migliorare le operazioni aziendali e di garantire la certezza in un mondo connesso, i clienti avranno bisogno del supporto esperto dei partner di canale.

Informazioni approfondite sui driver di mercato e i risultati di business intorno all’edge computing sono disponibili nel white paper gratuito “I benefici dell’Edge Computing.” (I benefici dell’Edge computing).