Cresce il parco stampanti 3D nel listino di RS Components

Il distributore ha annunciato la stampante 3D RoboxPRO ad alte prestazioni, adatta per prototipazione rapida e applicazioni industriali

Si chiama 3D RoboxPRO la nuova stampante di CEL per la produzione additiva di cui RS Components ha annunciato la disponibilità a listino.
Facile da utilizzare, veloce e dotata di una camera di stampa completamente richiudibile, la nuova RoboxPRO è ideale per la didattica e gli ambienti che utilizzano materiali tecnici.

Questa stampante a doppia estrusione è, infatti, destinata principalmente a professionisti come progettisti elettronici e meccanici i cui progetti richiedono la prototipazione rapida avanzata per realizzare velocemente concept di prodotti con materiali tecnici resistenti, utilizzando materiale di supporto idrosolubile.

Perfetta per ambienti professionali
La nuova RoboxPRO è dotata di una ampia porta bloccabile che è stata ideata per proteggere la camera di stampa, completamente chiusa, provvista di filtro HEPA e sistema di purificazione dell’aria al carbone attivo, che previene inutili disturbi o danni ai lavori di stampa in corso e, allo stesso tempo, protegge l’operatore da fumi potenzialmente tossici. Questa importante caratteristica rende la RoboxPRO perfetta per ambienti professionali o industriali e l’ideale per scuole e università.

RS721-RoboxPRO_RBX10_FRONT_DRYBOX_MEETINGROOMLa RoboxPRO, che utilizza la stampa 3D FFF (Fused Filament Fabrication), si distingue per la sua tecnologia brevettata con valvola a spillo che la rende la stampante a doppia estrusione più veloce e più efficiente disponibile. Il doppio ugello consente di stampare in due diversi colori, con due diversi materiali o un materiale dedicato che supporta la parte principale, ad esempio del tipo idrosolubile o rimovibile meccanicamente.

Le testine di stampa della RoboxPRO, come quelle dei dispositivi della generazione precedente, sono facilmente sostituibili e possono essere aggiornate con funzionalità estese e avanzate come, ad esempio, l’estrusione in pasta. La macchina utilizza filamenti da 1,75 mm ed è in grado di stampare un’ampia gamma di materiali, tra cui PLA, ABS, PETG, TPU, PC e nylon. La RoboxPRO è anche la prima stampante 3D a essere dotata dell’Olsson Ruby, uno dei migliori ugelli di estrusione FFF disponibili sul mercato, in grado di stampare materiali molto abrasivi, pur mantenendo un’eccellente conduttività termica dell’ottone. Nella punta dell’ugello è incastonato un rubino che lo rende molto più resistente di altri tipi di ugello. Questo consente di lavorare materiali molto impegnativi, tra cui ABS caricato con fibre di Kevlar o tungsteno e nylon caricato con fibre di vetro o carbonio, per molto più tempo prima che l’ugello inizi a usurarsi. In molti casi la punta dotata di rubino può perfino migliorare la finitura superficiale.