Blue e+ di Rittal: la famiglia si allarga

1137

Lanciati i nuovi apparecchi in classe di potenza 1,6 kW, che offrono un’efficienza energetica fino al 75%

Finora la gamma di condizionatori Rittal Blue e + era disponibile con potenze frigorifere da 2 a 6 kW. Da oggi l’offerta prevede anche apparecchi compatti da 1,6 kW. "Abbiamo aggiunto alla nostra gamma di condizionatori Blue e+ un componente fondamentale per soddisfare la domanda di apparecchi compatti per una climatizzazione efficiente degli armadi di comando", ha dichiarato Steffen Wagner, CEO Product Management Climatizzazione di Rittal.

Oltre al marchio CULUS-Listing, i condizionatori e i ventilatori-filtro Rittal sono dotati del marchio UL anche nella nuova categoria "FTTA" (Environmental-rated Accessories for Enclosures). "Con l'approvazione FTTA, il Type Rating e/o il grado di protezione IP dell’armadio di comando climatizzato sono certificati UL. In questo modo è stata soddisfatta una delle principali esigenze dei nostri gruppi di utenti", afferma lo specialista della climatizzazione.

Nei condizionatori Blue e+ Rittal ha introdotto una innovativa tecnologia ibrida brevettata che opera insieme a un sistema condizionatore-compressore abbinato ad un heat-pipe (condotto termico). Quest’ultimo fornisce un sistema di raffreddamento passivo. La strategia di controllo del funzionamento ibrido consente un significativo aumento dell‘efficienza. Anche la modalità di funzionamento “solo compressore” del nuovo Blue e+ è particolarmente efficiente in termini energetici grazie ai motori DC integrati sia nei ventilatori che nel compressore. La tecnologia ad inverter, che consente di modulare la velocità del compressore e dei ventilatori con un regolatore di tensione, consente di fornire solo la potenza frigorifera effettivamente richiesta, riducendo drasticamente i consumi rispetto alle soluzioni tradizionali. "Grazie all'elevata efficienza energetica dei nuovi condizionatori è possibile ottenere risparmi energetici in media del 75 per cento come dimostrano i risultati dei numerosi test", ha puntualizzato Steffen Wagner.

Inoltre con l’alimentazione multitensione, tutti gli apparecchi possono essere collegati in modo flessibile alle diverse reti elettriche presenti nel mondo. Il campo di tensioni di ingresso varia da 110 V (monofase) a 480 V (trifase) con frequenze di rete tra 50 e 60 Hz.

Grazie alla regolazione della potenza di raffreddamento, il fenomeno dello stress termico al quale erano sono soggetti tutti i componenti dell’armadio viene completamente eliminato. Le continue oscillazioni di temperatura, tipiche delle tradizionali unità con regolatori a due punti di intervento, sono ormai un retaggio del passato. Ciò aumenta significativamente il ciclo di vita non solo dei condizionatori ma anche dei componenti installati nell'armadio, con effetto positivo sulla sicurezza complessiva dei processi.

Il nuovo display grafico touch offre in un colpo d’occhio tutte le informazioni più rilevanti. I messaggi di sistema in più lingue sono visualizzati con testi in chiaro e di facile comprensione. Le interfacce di comunicazione standard consentono una facile integrazione nei sistemi di controllo delle linee di produzione. Con la nuova interfaccia IoT, Rittal consente la connettività degli apparecchi Blue e+ con i sistemi del cliente per il monitoraggio, la gestione dell’energia e/o con i sistemi di livello superiore via OPC-UA, Profinet, SNMP, Modbus TCP e CANopen, supportando le nuove applicazioni di manutenzione predittiva, Data Analytics ecc.