Il canale di Boole Server è nelle mani di Vincenzo Paccione

745

A seguito della crescita del fatturato (+92%) annunciato un rafforzamento del team

Vincenzo Paccione è il nuovo Channel Manager di Boole Server, vendor italiano di soluzioni innovative per la protezione dei dati sensibili dedicate a grandi aziende e piccole medie imprese.

Nato a Monza nel 1979, Paccione, in azienda dal 2016, vanta un’esperienza pluriennale nelle principali multinazionali di security, da Trend Micro a Check Point Software Technologies, nonché nel mercato della sicurezza informatica. Alla vigilia della piena applicabilità della General Data Protection Regulation (GDPR), il neo Channel Manager avrà un ruolo centrale.

Sono, infatti, sempre di più le aziende che stanno prendendo consapevolezza del fatto che un attacco con sottrazione o manipolazione dei dati può avere ripercussioni dirette sulle finanze dell’azienda, rallentarne le attività, la competitività, incidendo sulla credibilità e sull’immagine.

Boole Server, oltre alla creazione di una figura chiave all’interno del team, annuncia anche di aver chiuso il 2017 con un aumento del fatturato pari a +92% rispetto all’anno precedente, grazie alla continua ricerca, al costante sviluppo di software sempre più performanti e innovativi, mirati alla protezione assoluta dei dati e delle informazioni sensibili e riservate.

“Il campo della sicurezza informatica – commenta Valerio Pastore, fondatore e presidente di Boole Server è in continua espansione: secondo le stime elaborate dall’International Data Corporation le imprese italiane nel 2018 dovrebbero investire quasi 200 milioni di dollari nel settore. Vincenzo Paccione, come Channel Manager, avrà un compito estremamente delicato nel momento in cui Boole Server ha deciso, da quest’anno, di gestire l’intero business solo attraverso il canale della distribuzione e non più anche attraverso la vendita diretta. Una nuova sfida nella quale continueremo a essere partner strategici per tutte le realtà imprenditoriali”.