Da HPE soluzioni di AI complete e a misura di azienda

HPE ha annunciato la disponibilità di soluzioni AI verticali corredate da supporto operativo e da un solido ecosistema di partner

Intenta ad accelerare significativamente il Deep Learning training, HPE ha annunciato nuove soluzioni su misura per i clienti interessati a introdurre l’intelligenza artificiale nelle loro aziende.

Tra le nuove proposte figurano, infatti, HPE Digital Prescriptive Maintenance Services, HPE Artificial Intelligence Transformation Workshop e HPE Apollo 6500 Gen10 System in grado, rispettivamente, di automatizzare la prevenzione dei problemi e aumentare la produttività delle apparecchiature industriali, di mettere a disposizione competenze consulenziali di HPE Pointnext e di offrire un sistema di calcolo ad alte prestazioni che rende tre volte più veloce il training dei modelli rispetto ai sistemi delle generazioni precedent.

A tutto questo, HPE ha inoltre aggiunto l’estensione dell’ecosistema di partner AI attraverso un accordo commerciale con WekaIO per ottimizzare le prestazioni dello storage all'interno degli ambienti AI.

L’obiettivo è chiaro e conferma la volontà di creare ambienti tecnologici capaci di supportare i workload associati alla AI indipendentemente dal livello di adozione della AI stessa fornendo soluzioni AI complete che vanno dalla consulenza strategica alla tecnologia su misura, dal supporto operativo fino a un solido ecosistema di partner per personalizzare la corretta soluzione di intelligenza artificiale per ciascuna azienda.

La AI trasforma la manutenzione da predittiva a prescrittiva
Le nuove proposte HPE permettono ai clienti di esplorare, far evolvere e ampliare le applicazioni AI allineate alle necessità delle rispettive aziende e dei loro settori di attività accelerando il time-to-value. HPE ha introdotto una serie di soluzioni AI verticali per tipologie di utilizzo predefinite iniziando da HPE Digital Prescriptive Maintenance Services, una proposta erogata da HPE Pointnext. Mentre la manutenzione predittiva si accorge della probabilità che un’apparecchiatura industriale sta per guastarsi, la manutenzione prescrittiva invece prevede, suggerisce e automatizza le azioni appropriate per risolvere il problema prima che possa provocare eventuali danni. Secondo McKinsey Global Institute, la manutenzione degli asset basata su AI può migliorare fin del 20% l'EBIT in comparti quali le utility elettriche, aumentando la produttività del capitale immobilizzato.

HPE Digital Prescriptive Maintenance unisce servizi erogati da HPE Pointnext – come consulenza, proof of value e implementazione – a tecnologie e reference architecture di HPE e partner selezionati. La soluzione assimila tutte le fonti pertinenti di dati presenti in azienda compresi i dati in batch e in real-time provenienti da dispositivi IoT, dai data center e dal cloud. Sfruttando sia machine learning supervisionato per la previsione dei guasti, e machine learning non supervisionato per il rilevamento delle anomalie, HPE Digital Prescriptive Maintenance prescrive e automatizza le azioni che evitano i guasti delle apparecchiature industriali e ne ottimizzano la produttività.

HPE ha inoltre introdotto il nuovo HPE Artificial Intelligence Transformation Workshop per aiutare le aziende a iniziare velocemente le attività di identificazione delle casistiche di utilizzo della AI allineate alla loro priorità di business. In questo workshop altamente interattivo della durata di un giorno, gli esperti di AI di HPE Pointnext lavorano al fianco dei responsabili delle decisioni tecnologiche e di business del cliente per determinarne le esigenze inerenti dati e analytics avanzata così da creare un piano su misura di alto livello capace di accelerare la fase di esplorazione della AI in direzione di un set di implementazioni delle applicazioni AI.

Le soluzioni e i servizi di consulenza HPE vantano il supporto di una potente tecnologia realizzata su misura per rendere possibili i deployment AI dei clienti. Il training di un modello di deep learning è un processo iterativo che richiede acceleratori GPU ad alte prestazioni all'interno di architetture parallele capaci di gestire più task simultaneamente. Il nuovo HPE Apollo 6500 Gen10 System, insieme al supporto di otto GPU NVIDIA Tesla V100, offre eccezionali miglioramenti delle performance applicative triplicando la velocità dell'addestramento dei modelli rispetto ai sistemi delle generazioni precedenti.

Infine, per aumentare la flessibilità e la scelta per i clienti, HPE ha esteso il proprio ecosistema di partner specializzati in soluzioni per la AI stringendo un accordo con WekaIO per la commercializzazione del software per file storage WekaIO MATRIXTM a complemento delle soluzioni storage basate su HPE Lustre. WekaIO MATRIXTM aiuta i clienti a soddisfare i particolari requisiti di lettura/scrittura dei dati sui componenti storage e di gestione dati degli ambienti AI e di data analytics ad alte prestazioni. La soluzione WekaIO MATRIXTM è stata qualificata sui sistemi HPE Apollo 2000 Gen10 e HPE ProLiant DL360 Gen10.