Panasonic porta la qualità broadcast nella nuova sede di GFK Italia

471

In Tortona a Milano, in otto ambienti diversi 27 telecamere Panasonic sono utilizzate per ripresa video, storage e streaming

Le applicazioni che non limitano la TVCC alla pura security sono in crescita: dagli studi televisivi agli eventi live, dalle riprese sportive ai corsi di formazione e alle sessioni di marketing, i contesti e gli ambiti oggi interessati sono sempre più numerosi.

Ne sa qualcosa Panasonic che, grazie alla disponibilità di telecamere PTZ di elevata qualità, vanta un esempio di applicazione TVCC di questo tipo con l’impianto di livello broadcast realizzato nella nuova sede di GFK Italia a Milano.

L’esigenza del cliente era di monitorare le attività di marketing organizzate nella nuova sede di via Tortona a Milano, in otto ambienti diversi. Per l’impianto sono state installate in totale 27 telecamere Panasonic, di cui 7 AW-HE40 PTZ e 20 AW-HE2EJ, utilizzate per ripresa video, storage e streaming, il tutto per il monitoraggio dei focus group.

GFK Italia è un’azienda leader nel settore delle ricerche sociali e di mercato, specializzata nella realizzazione di ricerche qualitative, quantitative e integrate che comprendono l’analisi di conoscenze, atteggiamenti, cambiamenti sociali, brand image e brand equity.

Come ha dichiarato in una nota ufficiale l’IT manager della società, Carlo Bigliazzi: «Per il nostro business è fondamentale poter contare su una tecnologia che ci consenta di monitorare con puntualità le indagini e le interviste. In particolare,
l’esigenza di creare un sistema di
riprese video di qualità broadcast è
nato dalla necessità di organizzare
al meglio i focus group, gruppi
tematici di discussione nei quali
si indaga un particolare tema.
Infatti, sempre più spesso si rivela
decisivo il carattere di osservazione
esterna per andare a snidare tutti
gli atteggiamenti, verbali e di
body language, che i partecipanti
mettono in scena e comprendere
in modo puntuale lo stato d’animo espresso dai singoli partecipanti
del gruppo. Necessitavamo di un impianto AV poco invasivo, che non compromettesse la naturalezza della discussione e il layout
dei nostri ambienti e che ci permettesse di fornire ai nostri clienti la possibilità di assistere ai focus group da remoto».

Grazie a questo sistema di telecamere broadcast Panasonic oggi la sede di GFK può garantire streaming a qualità diverse, oltre che la registrazione dei singoli eventi.

Nelle 8 sale allestite per riprodurre un ambiente residenziale o business diverso (in una dimensione media 40 metri quadri, in cui i partecipanti vengono immersi e coinvolti nella discussione), la scelta è caduta su 27 telecamere da interno in alta risoluzione, fra modelli a ottica fissa e PTZ. Parliamo delle già citate 20 telecamere integrate AW-HE2 e 7 telecamere PTZ AW-HE40S di cui sono state particolarmente  apprezzate la qualità superiore e la facilità d’integrazione ma anche il servizio post-vendita.

A sua volta, per la registrazione audio la scelta è caduta su microfoni di design, composti da array a tecnologia beamforming, che si orientano automaticamente verso chi sta parlando. In ogni sala poi sono stati installati diffusori Bose per garantire un’intelligibilità del parlato assoluta.

Riscontri concreti fin da subito
Per realizzare un progetto di questo livello, il dipartimento IT di GfK ha definito un investimento importante, dell’ordine di centinaia di migliaia di euro. Si tratta di una configurazione articolata
e complessa che ha richiesto mesi di lavorazione ma che ha portato a riscontri concreti fin da subito. In particolare, l’affidabilità sull’uso intensivo e il mantenimento costante delle prestazioni ma anche sulla facilità di gestire le telecamere in remoto.

Basti pensare che, su circa 100 focus group, ciascuno composto da circa 8/10 persone, le richieste di visualizzare i filmati via streaming da parte dei clienti GFK Italia sono di circa il 90%, con una crescita esponenziale.