Tecnosteel mette in sicurezza i sistemi di videosorveglianza

La società mette sotto “doppia chiave” i dati sensibili nel nuovo box in metallo a protezione di apparati DVR e di sistemi di videosorveglianza da accessi indesiderati

Intenta a rispondere alle esigenze di protezione dei dati nel mondo della videosorveglianza, Tecnosteel ha presentato Data Protection, un armadietto da parete in metallo con una porta dotata di due serrature. Al suo interno è possibile alloggiare un videoregistratore DVR e un monitor, ma anche piccoli switch grazie alla staffa da 1U con fori 19’’ in dotazione. Gli apparati vengono installati direttamente sul coperchio che, grazie all'apertura a 90°, permette un rapido e pratico accesso ai dispositivi che si verranno a trovare in posizione orizzontale. Il monitor viene installato sul fondo dove si trovano gli attacchi VESA 50/75 e 100.

La struttura metallica monoblocco (dimensioni: LxHxP 58×54.6×15 cm, colore grigio) risulta particolarmente solida e robusta e, grazie alla doppia serratura dotata di chiavi diverse, garantisce il massimo della sicurezza e della protezione. I lati presentano profili pre-tranciati che facilitano il passaggio e la gestione dei cablaggi; all'interno è previsto l'alloggiamento di una multipresa da 10”. La staffa 19’’ da 1unità (con lunghezza 36,5 cm, regolabile in larghezza da un minimo di 24 cm a un massimo di 48 cm) permette il fissaggio di piccole apparecchiature a rack e la staffa a L (opzionale) è regolabile per il DVR (o apparecchiature non provviste di attacco 19’’, con altezza minima di 1 cm e massima di 5 cm). La staffa da 1U può essere sostituita con una staffa da 2U per l’alloggiamento di 2 periferiche. Su tutti i lati del box sono inoltre presenti delle feritoie per la circolazione interna dell'aria; la dissipazione del calore può essere inoltre potenziata dall'installazione di due ventole grazie alle predisposizioni laterali.

Un box compatto ideale per mettere in sicurezza i sistema di videosorveglianza da accessi non autorizzati.