Sei vantaggi per chi sceglie il proprio modem router

Li elenca AVM alla luce della libertà di scelta degli utenti italiani sancita lo scorso 2 agosto dalla AGCOM

Lo scorso 2 agosto, AGCOMAutorità per la Garanzia nelle Comunicazioni, ha sancito con Delibera n. 348/18/CONS la libertà di scelta degli utenti italiani, che, dal 31 ottobre 2018, in caso di stipula di nuovo contratto potranno scegliere liberamente il modem router preferito per connettersi a Internet. Dal 30 novembre 2018, anche chi ha un contratto già in essere potrà adottare il prodotto che meglio risponde alle sue esigenze.

Affinché siano chiari a tutti i vantaggi che derivano da questa decisione, AVM ha messo a punto un elenco di domande e risposte per sciogliere i dubbi dei consumatori e condividere i vantaggi della libertà di scelta.

Nello specifico, i plus sono riassumibili in:

  1. Libera scelta del miglior terminale per DSL, Fibra Ottica o LTE
  2. Possibilità di sfruttare tutte le funzionalità del modem router (tra cui telefonia VoIP e Internet TV)
  3. Il cliente è proprietario del modem router, non ci sono costi di noleggio mensile per apparati o WiFi
  4. Aggiornamenti gratuiti a nuove funzionalità, anche di sicurezza, resi disponibili direttamente dal produttore
  5. Nessuna necessità di pagare modem, router wireless o apparecchi telefonici aggiuntivi
  6. Un unico dispositivo per tutte le esigenze, con conseguente riduzione dei consumi energetici derivanti dall’installazione di dispositivi in cascata

Infine, su una apposita pagina del suo sito, lo specialista tedesco ha, invece, elencato le informazioni necessarie per utilizzare FRITZ!Box con la connessione fornita dai principali provider in Italia.