Gestione del retail Checkpoint per Gruppo Finiper

Le soluzioni connesse testate nell’ipermercato di Savignano sul Rubicone saranno estese a tutti i punti vendita del retailer

Si chiama progettoConnettività” ed è nato dalla collaborazione tra Iper, La grande i e Checkpoint Systems il progetto per portare una soluzione tecnologica integrata, personalizzata e all’avanguardia, che migliora la sicurezza dei punti vendita dell’insegna.

L’esigenza di Iper era quella di avvalersi di un nuovo sistema di protezione implementando l’impianto di controllo già esistente, con l’introduzione della segnalazione immediata agli addetti alla sicurezza del pdv in caso di furto o manomissione delle merci.

Partito per migliorare e potenziare il sistema e la tecnologia installata a livello di barriera antitaccheggio con un primo test effettuato nel punto vendita di Savignano sul Rubicone, tra i più grandi dell’insegna GDO per dimensioni e fatturato, il progetto è andato ben oltre.

Checkpoint ha, infatti, proposto un sistema di soluzioni più complesso e scalabile, integrato e customizzato, che ha allargato le opzioni agli applicativi software Smart Analytics e Smart Counter. Il primo raccoglie e analizza i dati storici dei sistemi di sicurezza installati, il secondo rileva i flussi d’ingresso e fornisce indicazioni di sicurezza e dati statistici sulle affluenze dei clienti in relazione alle vendite.
Diventa così possibile conoscere anche il tasso di conversione fra clienti e fatturato e il rapporto preciso legato sia allo scontrino, sia alla presenza effettiva delle persone.

A questi applicativi si è, poi, aggiunto il servizio Checkpoint Smart Control che prevede la chiamata in teleassistenza quotidiana, su base oraria, dalla centrale operativa verso gli impianti per verificarne il funzionamento e il monitoraggio. Nel momento in cui si riscontra un’anomalia, il responsabile sicurezza del punto vendita viene avvisato e il personale è sollevato dall’incombenza della verifica dell’impianto.

Se alla tecnologia si affianca la formazione del personale
Checkpoint Systems ha organizzato anche dei corsi di formazione che hanno migliorato il livello di competenza degli addetti alla sicurezza di Iper nella gestione dell’impianto.

Il progetto “Connettività” si caratterizza per la riduzione delle differenze inventariali e garantisce libero accesso dei prodotti e libera vendita; prevede inoltre la possibilità di avere delle referenze di magazzino già etichettate. In questo modo, il prodotto non subisce taccheggi e l’identità visiva del brand non vien alterata da etichette o collari.

È prevista inoltre l’implementazione di nuove tecnologie e sensoristiche ad hoc, volte a migliorare la sicurezza in ogni punto cassa e a monitorare il comportamento di acquisto negli ipermercati.

Il successo del test ha portato alla decisione di integrare ed estendere le soluzioni Checkpoint Systems nei 27 punti vendita Iper, La grande i entro il 2019, con l’intento di attivare anche tecnologie di analisi-dati che siano in grado, tra l’altro, di fornire alla Direzione Sicurezza Iper informazioni quantitative e statistiche per fini strategici.