ROI: le tre lettere più importanti nel mondo Wi-Fi

Wi-Fi: costo o opportunità? Quale ritorno attendersi dall’implementazione di una rete Wi-Fi e come valutarlo? Al Big Bang Wi-FI Roadshow si parlerà anche di questo

Nei Paesi occidentali la connettività ad alta velocità è richiesta ovunque alla stregua di un servizio di base. Proprio per questo, l’infrastruttura Wi-Fi viene spesso vissuta come un costo puro dalle aziende. In realtà, l’implementazione di una rete wireless che parta da un’adeguata valutazione del ROI (Return on Investiment) è un’opportunità da non perdere, soprattutto, in un’ottica di customer satisfaction, per i professionisti del canale ICT: system integrator, Value Added Reseller, Independent Software Vendor, consulenti ICT.

Come valutare il ROI di un impianto Wi-Fi?

Un investimento Wi-Fi è soddisfacente quando i vantaggi ottenuti creano un bilancio positivo rispetto alla somma di investimenti iniziali (Capex) e costi di manutenzione (Opex).

Le 6 domande fondamentali

Innanzitutto l’investimento iniziale (Capex) deve essere valutato attentamente sulla base delle risposte ad alcune domande:

  1. quali sono le aspettative del mio cliente? Userà la connessione solo per dati o per voce  e video?
  2. quanti dispositivi saranno connessi contemporaneamente?
  3. quali sono gli obblighi di legge per la tutela dei dati?
  4. per quanto tempo voglio avere un impianto stabile e funzionante?
  5. quali caratteristiche fisiche ha il luogo/struttura?
  6. ho risposte univoche a queste domande?

Un primo problema deriva dal fatto che spesso non è possibile avere risposte univoche a queste domande all’atto della progettazione iniziale, motivo per cui risulta fondamentale che l’infrastruttura wireless sia scalabile e resiliente, per adattarsi a variabili e mutamenti imprevisti nelle esigenze di connettività a cui occorrerà far fronte.

La rete wifi andrà poi progettata valutando attentamente costi/benefici degli apparati (non sempre la scelta dell’apparato Wi-Fi più potente sulla carta è infatti quella giusta), tecnologia da utilizzare (dove sia presente una connessione in fibra, può risultare più economico coniugare link PTP e PMP al Wi-Fi) e affidabilità.

Oltre agli AP: valutare il costo di gestione, manutenzione e integrazione

Una rete wireless va al di là di una manciata di access point: un elemento chiave che incide pesantemente (e spesso in modo nascosto) sul ROI, infatti, è la manutenzione della rete wireless e l’integrabilità con strumenti già presenti in azienda (Opex).

Bisogna quindi fare queste valutazioni:

  • E’ possibile manutenere, aggiornare, monitorare e adeguare la rete wi-fi da remoto senza creare discontinuità nel servizio?
  • Il sistema scelto permette una valutazione preliminare e chiara dei costi di manutenzione?
  • Esistono le Api necessarie per integrare nella rete CRM e sistemi di pagamento di terze parti?
  • Che assistenza post-sales ho a disposizione? Quali sono i tempi e i costi di intervento?

Le variabili qualitative sul ROI

Ci sono poi valutazioni qualitative, che costituiscono KPI importantissimi ai fini della elaborazione del  ROI, che variano in base al settore. Ad esempio, se per l’hospitality una variabile importante è il miglioramento della reputazione della struttura, una scuola con una migliore connettività attrae più studenti, mentre un’azienda con connettività enterprise migliora l’efficienza delle operazioni e riduce il costo di acquisizione della propria clientela.

E’ quindi fondamentale avere chiari quali sono gli obiettivi della nostra infrastruttura wireless, per individuare correttamente i KPI ed effettuare la misurazione delle performance.

Il canto delle sirene

In conclusione, una corretta progettazione e parecchia esperienza nel settore sono gli elementi fondamentali per garantire che l’investimento sul Wi-Fi ci restituisca un ROI positivo. Affidare quindi  la propria scelta in base al “canto delle sirene” (pubblicità, marchio, caratteristiche ‘sulla carta’ di un prodotto, prezzo) o, nel caso di installatori e system integrator, esclusivamente alla propria esperienza precedente, potrebbe non essere la scelta migliore.

Big Bang Wi-Fi Roadshow

Per approfondire questi temi, capire come raccontarli e farli comprendere ai propri clienti garantendosi maggiori percentuali di successo sui progetti Wi-Fi , un’occasione interessante è rappresentata dal Big Bang Wi-Fi Roadshow .

Organizzato da Aikom Technology, il roadshow porta in tutta Italia la tecnologia cnPilot Cambium Networks, il brand che, con un modello di business ed una tecnologia assolutamente innovativi, da oggi ai prossimi 12 mesi cambierà giochi ed equilibri del mercato Wi-Fi.

Il tour partirà il 25 settembre e attraverserà tutta l’Italia con 9 diverse tappe.

Scegli la tua data e iscriviti subito.