Parte da Padova il WatchGuard AuthPoint Channel Roadshow

Dal 2 al 30 ottobre, WatchGuard organizza un roadshow che avrà come protagonista la sua nuova soluzione di autenticazione multi-fattore WatchGuard AuthPoint

Toccherà le città di Padova (2 ottobre), Milano (10 ottobre), Bari (17 ottobre), Firenze (23 ottobre) e Roma (30 ottobre) il roadshow organizzato da WatchGuard Technologies per presentare WatchGuard AuthPoint.

Nel mese europeo della sicurezza informatica, lo specialista della sicurezza scende in campo per far conoscere al meglio la sua nuova soluzione di autenticazione multi-fattore basata su cloud che limita il rischio aziendale associato alle password deboli.

Organizzato sotto forma di eventi itineranti, il WatchGuard AuthPoint Channel Roadshow porrà l’attenzione sul furto delle credenziali e della loro protezione, un tema oggi molto critico e altamente sottovalutato.

Fonti esterne dicono che solo nel 2017 il 58% delle aziende che hanno subito un furto di credenziali erano PMI: possiamo quindi comprendere come il tema sia di elevata importanza per il Paese in cui viviamo e lavoriamo.

Focus sul Multi Factor Authentication
La soluzione ai problemi sopra menzionati è l’autenticazione a due o più fattori, una tecnologia per la quale l’accesso a risorse aziendali più o meno importanti è garantito solo a fronte dell’utilizzo di due o più fattori.

WatchGuard ha voluto rispondere a questa esigenza di mercato con AuthPoint, un sistema MFA basato su cloud derivante dalla recente acquisizione di Datablink. AuthPoint prevede un’autenticazione multi fattore nel cloud, che utilizza una mobile app molto semplice da installare e user-friendly, che dialoga con un sistema proprietario nel cloud e che garantisce piena integrazione con un ecosistema di applicazioni business mondialmente conosciute e utilizzate.

Garantisce funzionalità avanzate sia in termini di autenticazione (Push-Based, QR Code-Based, Time-Based One-Time Password) sia di sicurezza tra le quali Mobile Device DNA check, attivazione online con generazione dinamica delle chiavi, nonché gestione PIN, Fingerprint e Face Recognition.

Come riferito in una nota ufficiale da Ivan De Tomasi, Country Manager WatchGuard Italia: «Il fine di questi eventi è fare cultura sull’importanza della protezione delle password poiché sull’argomento c’è ancora pochissima sensibilità e, di conseguenza, viene spesso sottovalutato mettendo a rischio la sicurezza dell’azienda. Trattandosi di un prodotto che va a toccare un tema molto delicato e critico – ma che ritengo sarà molto sentito da qui ai prossimi due o tre anni – abbiamo ritenuto fondamentale presentarlo in tutta Italia sia ai nostri rivenditori che a nuovi rivenditori che vorranno lavorare con noi nel prossimo futuro. Con questa soluzione puntiamo a dare un elevato valore aggiunto e a garantire maggior sicurezza alle infrastrutture che già proteggiamo con i nostri sistemi Firebox, senza tralasciare infrastrutture che sono già protette da altre tecnologie ma per cui si ricerca un sistema MFA avanzato. Vogliamo mettere i nostri rivenditori nelle condizioni di poter offrire una sicurezza sempre più avanzata e scalabile a 360 gradi ai loro clienti».

Per conoscere le tappe del roadshow WatchGuard AuthPoint e per registrarsi, cliccate QUI.